:::::::: REGOLE DI CORRETTEZZA::::::::

Vi prego di evitare di parlare in modo offensivo, blasfemo, accanito o pesante contro persone riconoscibili.
In questo blog sono tutti benvenuti, e tutti possono intervenire in anonimato (ma ricorda che il tuo pc viene identificato), con un nome di fantasia o utilizzando il proprio nome vero. evitate di firmarvi con nomi di altre persone, cosa sleale e di cattivo gusto. buona discussione

ARE YOU NOT ITALIAN? PLEASE CLICK HERE AND LEAVE A MESSAGE -

venerdì 11 gennaio 2008

46) ICI... CARTELLE IMPAZZITE: NON SI PAGA.

negli ultimi giorni sono state inviate dall'azienda che si occupa degli accertamenti ici una serie di cartelle palesemente inesatte con importi che potevano arrivare a superare i 15.000 euro. In attesa di capire cosa sia successo al "cervellone" della società in questione l'amministrazione comunale per informare e tutelare i cittadini ha emesso questa circolare:


--Il giorno 08 Gennaio 2008 si è svolto l’incontro tra Amministrazione comunale e Responsabili della San Giorgio, la ditta concessionaria del servizio di accertamento, riscossione e liquidazione ICI. L’incontro è stato disposto dall’Amministrazione a seguito dei disagi creati dalla ditta San Giorgio, la quale ha inviato alla cittadinanza avvisi di accertamento palesemente errati.
L’Amministrazione comunale ha contestato la grossolanità degli errori commessi e ha chiesto e ottenuto l’annullamento di tutti gli avvisi di accertamento relativi agli anni dal 2003 in poi; entro una settimana la San Giorgio si è impegnata a far recapitare a tutti i cittadini interessati una lettera contenente l’annullamento degli atti.
Per quanto riguarda invece gli avvisi per l’anno 2002, a rischio di prescrizione, entro 15 giorni verranno riverificate tutte le singole posizioni.
In ogni caso, entro lo stesso termine, verranno recapitate ai cittadini interessati le comunicazioni di annullamento, di rettifica o di conferma dell’avviso per l’anno 2002, ove sarà indicato l’importo effettivo eventualmente dovuto.
Fintanto che non saranno recapitate queste nuove comunicazioni, l’Amministrazione invita i cittadini a sospendere ogni pagamento e, qualora siano stati già versati importi non dovuti, il cittadino avrà diritto al rimborso.

L’Amministrazione comunale si scusa con i cittadini per il disagio arrecato dalla ditta San Giorgio e valuterà la possibilità di ogni azione concessa dalla legge e dal contratto a tutela della cittadinanza. --

se qualcuno di vostra conoscenza ha ricevuto cartelle pazze abbiate la gentilezza di avvisarli.

9 commenti:

Anonimo ha detto...

il volantino del partito democratico dice che è colpa della aministrazione.
Chi ce la conta giusta?

Sampei ha detto...

Direi che è molto semplice verificarlo, basta controllare che vi sia stato o meno un appalto ad una ditta esterna affinchè svolgesse queste mansioni.
In caso affermativo, essendo una ditta privata, l'amministrazione non poteva fare niente.
Adesso però bisogna recedere dal contratto e non pagarli.

Anonimo ha detto...

è ovvio che ha sbagliato la ditta esterna ma il comune doveva controllare.

fronteveneto! ha detto...

Casa l'asesor al Bijancio!

Anonimo ha detto...

l'assessore al bilancio, che è anche causa di quest'appalto, è a casa da parecchio tempo...

fronteveneto! ha detto...

'Ndemo domandarghe i schei casa alora.

Anonimo ha detto...

su striscia hanno fatto vedere altri comuni con lo stesso problema.

Anonimo ha detto...

leggere l'intero blog, pretty good

Anonimo ha detto...

molto intiresno, grazie