:::::::: REGOLE DI CORRETTEZZA::::::::

Vi prego di evitare di parlare in modo offensivo, blasfemo, accanito o pesante contro persone riconoscibili.
In questo blog sono tutti benvenuti, e tutti possono intervenire in anonimato (ma ricorda che il tuo pc viene identificato), con un nome di fantasia o utilizzando il proprio nome vero. evitate di firmarvi con nomi di altre persone, cosa sleale e di cattivo gusto. buona discussione

ARE YOU NOT ITALIAN? PLEASE CLICK HERE AND LEAVE A MESSAGE -

mercoledì 5 dicembre 2007

30) STRADA DEL RADICCHIO

dal gazzettino:
SCORZÈ - La strada del radicchio rosso di Treviso e del radicchio variegato di Castelfranco passa sicuramente per Rio San Martino, la piccola frazione di Scorzè che ha fatto della 26. Festa del radicchio, appena conclusa, una opportunità per il sistema economico locale. Il progetto de "La strada del radicchio", discusso nel convegno tenutosi nella terzo weekend della festa, ha sottolineato la necessità di trovare un momento unificante delle varie iniziative culturali, storico, produttive, architettoniche e ambientali che continuamente nascono nelle province di Venezia, Treviso e Padova. Ossia mettere nella rete un elemento unificante e identitario: il radicchio per l'appunto. Da una angolazione turistica, perciò, la gastronomia del radicchio potrebbe costituire un elemento qualificante se in sinergia tra loro, Province e Università di Padova, riuscissero a sviluppare un percorso qualificante. Nasce così la vera e propria strada con un itinerario con tre percorsi tematici: la civiltà dell'acqua da Treviso a Castelfranco, le terre del radicchio e la campagna veneta dall'epoca romana alla Serenissima.-

E' vero che rio san martino ha fatto proprio il radicchio come prodotto tipico e che la festa del radicchio è un'attrazione consolidata, è vero anche che passando per rio san martino la "strada del radicchio" quantomeno lambisce il comune di scorzè, ma è anche vero che il pregiato ortaggio si produce in tutto il territorio comunale... e quindi la "strada" serebbe dovuta passare anche per capoluogo ed altre frazioni.

L'importante, comunque , è chè il territorio e la sua gastronomia traggano vantaggi da tale iniziativa. A scorzè infatti operano ottimi cuochi che proprio col radicchio creano piatti prelibati e vere opere d'arte, due di loro (francesco benetton e marco salin) hanno addirittura partecipato ai campionati del mondo di cucina a mosca la prima settimana di ottobre con ottimi risultati, ma in ogni locale del paese le specialità al radicchi non mancano. Complimenti agli chef e agli agricoltori che con le loro fatiche danno lustro al nostro paese.




2 commenti:

dani ha detto...

Da casa mia se vede altro che radicio. E so sol confine co marteago. Parchè a strada no passa anca de qua? Podaria fare un agriturismo o fitacamere.

Anonimo ha detto...

o un bedenbrefast pa e baerine