:::::::: REGOLE DI CORRETTEZZA::::::::

Vi prego di evitare di parlare in modo offensivo, blasfemo, accanito o pesante contro persone riconoscibili.
In questo blog sono tutti benvenuti, e tutti possono intervenire in anonimato (ma ricorda che il tuo pc viene identificato), con un nome di fantasia o utilizzando il proprio nome vero. evitate di firmarvi con nomi di altre persone, cosa sleale e di cattivo gusto. buona discussione

ARE YOU NOT ITALIAN? PLEASE CLICK HERE AND LEAVE A MESSAGE -

giovedì 29 novembre 2007

29) E LA CHIAMANO MICROCRIMINALITA'.

Allarme delinquenza ai massimi livelli, sono successi più eventi criminosi in quattro cinque anni che nei cinquanta precedenti.
Il massimo delle preoccupazioni in passato erano il furto dell’autoradio da parte di qualche ladruncolo pendolare, o il furto in casa, timore però riservato a una decina di facoltosi del paese, non certo sentito dai cittadini normali, quelli che vivono di stipendio o piccole attività.
Negli ultimi tempi, l’escalation di crimini più o meno gravi sembra ormai inarrestabile e senza soluzioni di sorta. In un piccolo comune come il nostro, abituato a vivere placido e sonnolento i cittadini si trovano oggi a fare i conti con decine di furti con scasso, vere e proprie battute con cinque sei furti consecutivi nell’arco della stessa notte, furti e danneggiamenti alle auto in sosta con punte di venticinque auto danneggiate o scassinate in una stessa sera, addirittura un caso di neonato gettato in un cassonetto, esercizi pubblici che sono stati “visitati” due, tre, quattro volte in pochi mesi, negozianti derubati più volte addirittura con spaccata delle vetrine, fino ad arrivare alla notte di paura vissuta dagli abitanti di via Padova quando malviventi maldestri nel tentativo di far saltare con l’esplosivo il bancomat, hanno devastato l’intero locale, mettendo a rischio anche gli appartamenti ai piani superiori.

È innegabile che tale proliferare di fenomeni malavitosi è proporzionale al numero di stranieri clandestini o neocomunitari che a migliaia entrano giornalmente nel nostro paese senza avere mezzi di sostentamento e spesso senza avere rispetto per gli altri e per le altrui proprietà.

Metà delle rapine d’europa vengono commesse in italia, e oltre l’ottanta per cento dei crimini in italia vengono commessi da stranieri.

I casi di gorgo al monticano, di roma, delle decine di rapine in villa e delle migliaia di crimini giornalieri la dicono lunga, questa gente sa che qui le regole non vengono applicate, sa che spesso per una condanna definitiva occorrono anni, che tra sconti, riduzioni di pena e scellerati indulti spesso in galera non si passa nemmeno un giorno….

… anzi!!!!!!!!! Se ti ubriachi, investi quattro ragazzi e li uccidi, vieni condannato a vivere due anni in un residence, e nel frattempo diventi anche un personaggio della pubblicità, vieni pagato per reclamizzare occhiali e t-shirt, e ti offrono tremila euro per ogni serata in discoteca.

ANDREMO TUTTI IN GIRO AD AMMAZZARE LA GENTE, COSI’ DIVENTEREMO FAMOSI, VIVREMO IN UN RESIDENCE E GUADAGNEREMO UN MUCCHIO DI SOLDI SENZA LAVORARE…

Ma ci rendiamo conto? Ma si può essere più scellerati? Cosa insegnamo ai nostri ragazzi, che nazione vogliamo lasciare ai nostri figli?
Scorzè non è ancora a tali livelli, ma mi auguro che vengano prese precauzioni PRIMA che succedano i fatti più gravi, nel nostro paese mancano solo uno stupro ed un omicidio.

Aspettiamo che succedano?

Bisogna attivarsi, abbiamo necessità di essere tutelati e di poter vivere e dormire tranquilli. Ogni iniziativa per migliorare la sicurezza dei cittadini va percorsa ed incoraggiata, grazie a Massimo Bitonci sindaco di Cittadella per l’iniziativa che tanti guai gli sta causando, ma che sta dilagando come un positivo tam tam tra i paesi e le grandi città d’italia.

Chi viene a vivere qui deve adeguarsi alle normali regole di convivenza: una abitazione decorosa, un minimo di reddito o meglio un lavoro, secondo me dovrebbe anche conoscere i termini essenziali della lingua per poter leggere cartelli ed avvisi.

CHIUNQUE NON ACCETTA LE NOSTRE REGOLE DEVE ESSERE CACCIATO

7 commenti:

fronteveneto! ha detto...

Alsemo e mura ai confini de el Veneto!
Veneto come Citadea!
Bitonci Governator de el Veneto!
E desgrassie ghe e assemo a Mortadea!

Anonimo ha detto...

oggi delinquenti dell'est hanno rapinato in casa ornella vanoni, la quale si dichiara fortunata per non essere stata picchiata come milva o sposini, o addirittura uccisa come il medico di milano. Si chiedeva infine quante migliaia di furti e rapine ci sono al giorno in italia.
C'è poco da dire, abbiamo paura e bisogna fare qualcosa per difendersi.

Anonimo ha detto...

Avete visto ieri sera su Televenezia?
C'era una telecamera che girava per Scorzè e chiedevano alla gente se si sentivano al sicuro.
Tutti, dico tutti, hanno risposto di aver paura e di non sentirsi al sicuro.
Ma non bisogna dirle queste cose, altrimenti siamo xenofobi!

P.M. ha detto...

A CASA DI MIA SORELLA MENTRE ERA IN COSTRUZIONE HANNO RUBATO ATTREZZI DA LAVORO,PIASTRELLE E QUADRI ELETTRICI. IL BELLO E' CHE ERA TUTTA ROBA ARRIVATA LO STESSO GIORNO E ALLA NOTTE SONO SPARITI.

THPO? ha detto...

Gorgo al Monticano...
Roma
Marghera
Milano
Già dimenticati?

Anonimo ha detto...

MAI DIMENTICARE. PRENDERE I GIUSTI PROVVEDIMENTI E' NECESSARIO. FUORI I DELINQUENTI E FARE CONTROLLI AL CONFINE.

Anonimo ha detto...

il caro veltroni ne ha fatto un caso nazionale dopo l'omicidio di roma.
sono anni che i rumeni fanno rapine in villa con omicidi e violenze e non gliene fregava niente a nessuno.