:::::::: REGOLE DI CORRETTEZZA::::::::

Vi prego di evitare di parlare in modo offensivo, blasfemo, accanito o pesante contro persone riconoscibili.
In questo blog sono tutti benvenuti, e tutti possono intervenire in anonimato (ma ricorda che il tuo pc viene identificato), con un nome di fantasia o utilizzando il proprio nome vero. evitate di firmarvi con nomi di altre persone, cosa sleale e di cattivo gusto. buona discussione

ARE YOU NOT ITALIAN? PLEASE CLICK HERE AND LEAVE A MESSAGE -

sabato 13 settembre 2008

146) IL BELLO, IL BRUTTO E IL CATTIVO.... scritto da Clara Caverzan, ovvero: come si paralizza per anni un comune


Pubblico di seguito un sacrosanto sfogo di Clara Caverzan tratto dal nuovo sito Muro Libero del quale è coautrice
.
Io ho fatto il Sindaco per la fiducia che alcune persone avevano riposto in me e volevo e dovevo concretizzare con tutte le mie forze ogni parola dei discorsi che erano usciti dalla mia voce e dalla mia penna prima e dalla mia tastiera poi. Non è stato difficile farlo e non è bastato. Sono convinta di aver realizzato il mio cursus honorum e quello dei miei cittadini. Che cosa è successo allora se adesso non sono più sindaco, ad un anno esatto dalla fine del mio mandato? Che cosa ha determinato in modo innaturale la fine dell' amministrazione da me capeggiata se non sono stata il sindaco degli appalti facili, dei metri cubi truccati, dei giochini e delle sporche strategie personalistiche di qualche politicante e di partito? Nessun ammanco illecito alle casse comunali, nessuna inchiesta giudiziaria a mio carico, nessun losco affare, nessuna mazzetta, niente di tutto ciò!
Ho difeso le istituzioni come volontà del popolo fino allo spasmo, conducendo un comune virtuoso, sempre nel rispetto del patto di stabilità, eppure qualcosa è successo. Ma che cosa?
Non tutti lo sanno ancora, c'è chi è convinto che io non sia più il Sindaco del Comune di Scorzè perchè ho scritto un libro, Desideria by Ophluchi, a torto definito dai media un libro hard, addirittura porno. E non più tardi di ieri sera ne ho avuta l'ennesima testimonianza diretta. Forse la gente che non capisce le storie contorte e sporche della politica cerca di consolarsi dando a sé stessa risposte più plausibili, più conformi al proprio modo di sentire. E' più facile andare a dormire con l'animo sereno sapendo che la Sindachessa è stata messa in castigo per aver osato troppo in un'opera letteraria.
Ma non è così. Ho governato quattro anni con amore e dedizione, sempre in prima linea, coadiuvata da persone laboriose che, come me, si erano poste come unico obiettivo: il bene di Scorzè, delle sue frazioni e dei suoi cittadini e cittadine.
Tra le persone laboriose, ( tra le quali non posso scordare anche i miei consulenti, che hanno lavorato per pura passione indefessamente, senza visibilità e senza compenso, ininterrottamente) c'era qualcuno che non era così fedele, nè così laborioso ahimè!
C'erano nella mia squadra degli infedeli, dei seguaci di un dio minore o, maggiore... a seconda:
il denaro che si può guadagnare facendo politica a Scorzè, magari smantellando le scuole elementari Marconi e al loro posto, visto che sono centralissime, fare palazzoni, senza gare d'appalto regolari, ma favorendo i soliti professionisti e il solito costruttore.
E allora eccoli questi non laboriosi, questi integralisti infedeli, fin dal primo giorno, ad attendere il sindaco per propinarle minacce e ricatti.
Se non concedevo sanatorie, cambi di destinazione d'uso più proficue ma illegali, per il capannone, per le baracche della fabbrichetta, per la vecchia fabbrica del padre in area agricola, per , per, per, non avrebbero garantito il voto al bilancio. E allora via con le autosospensioni di Forza Italia, partito di maggioranza nella maggioranza, con relativa paralisi dell'amministrazione pubblica; via con le pressioni estenuanti ad ogni riunione, con le violenze verbali e talvolta anche fisiche. Via con i Consigli Comunali sospesi per mancanza del numero legale. Ho governato quattro anni in questo clima di guerra, durante i quali in Comune è stato recapitato di tutto, dalle lettere anonime con insulti, alle infamanti diffamazioni, dalle affermazioni pericolose, al bossolo di una cartuccia con l'intimidazione di rito.
La situazione inizia a precipitare e a complicarsi vistosamente, quando riconosco l'assessorato tanto agognato ad A.N.. F.I. e l'opposizione ne approfittano per far saltare molti Consigli: il diritto di nomina a consigliere, di Scolaro Michele non viene riconosciuto più volte e si arriva agli interventi del Difensore Civico Regionale. In quei giorni a Forza Italia viene in mente di non presentarsi più in Consiglio fino a che ad uno dei suoi consiglieri, Walter Della Nave non verrà assegnato un assessorato. Il consigliere Walter Della Nave pretende di diventare assessore.
Poi, però, al mio assenso verbale, il consigliere comincia a temporeggiare. Mi dice di attendere, che c'è tempo.
Perchè? Alcuni dicono per timore di essere defenestrato subito, ma non è così e, la storia che è verità, mi darà ragione. Il sogno del Della Nave si stava realizzando.
(Ricordo un mattino d'inverno della passata amministrazione. Incontro, da Consigliera Comunale, il mio collega, Consigliere Della Nave Walter, in Via Roma. Mi dice che ha un piano in mente, si può far saltare l'amministrazione Centomo ( Sindaco prima di me) con una mozione di sfiducia, basta che firmino anche quelli della lista civica Nuova Democrazia ai quali si potrà promettere la candidatura a Sindaco al vicesindaco, Sergio Fabbris, della loro lista.)
Come poteva Walter Della Nave coronare il suo sogno di far saltare un'amministrazione?
E soprattutto questa amministrazione, quella della Caverzan, dalla quale non aveva avuto soddisfazione e non per ripicca, ma perchè proprio non si poteva pena l'arresto. Se fosse diventato assessore il Consigliere che sarebbe subentrato non l'avrebbe certo aiutato nel suo intento. E nemmeno gli altri, i quali purtroppo hanno capito le sue macchinazioni troppo tardi.
La sorte serve così al consigliere Della Nave Walter la soluzione in un piatto dorato.
Succede che il consigliere di A. N. Scolaro Michele è costretto per gravi motivi di salute a rassegnare le sue dimissioni.
Scolaro Michele si presenta nel mio ufficio la mattina del 18 marzo ( o era il 19? non ricordo, ma basta controllare nella mia agenda) vistosamente provato dalle sue condizioni, accompagnato dall'assessore di A.N., Natalino Salvati. Ha appena espresso la volontà di rassegnare le sue dimissioni perchè impossibilitato a continuare. In quel mentre, senza bussare, entra il segretario di A.N. Pietro Rino Michielan, il quale si rivolge all'assessore Natalino Salvati, alzando la voce e come io non fossi presente in quella stanza.
- Dove sono le dimissioni di Roberta Carraro, finchè su questo tavolo non ci sono le dimissioni della Carraro tu Michele non ti dimetti. Io sono quello che ha diritto a fare il consigliere, non la Carraro che non sa niente!
La Carraro, che era la prima dei non eletti dopo Scolaro Michele e prima di Michielan, avrebbe dovuto subentrargli dopo la giusta surroga, infatti non sapeva niente, ma non perchè non fosse preparata. Le pressioni verbali diventano sempre più forti fino a diventare fisiche e Michielan prende per un braccio Michele, per fermare il suo intento, alla sua terza richiesta affannosa:
- Sindaco mi dia un foglio che voglio dimettermi! Non ce la faccio più!
Sicché Michele si alza, cambia colore, mi gira le spalle e si piega in due. In un baleno faccio segno a Natalino di soccorrerlo mentre io di corsa vado ad informare la moglie che lavora in municipio.
Mi trattengo nell'ufficio del dirigente dell'area finanziaria che mi sarà testimone assieme a Natalino Salvati assessore di A.N. che entra mentre la moglie di Michele, dopo avermi chiesto il permesso che le viene concesso, sta per correre in soccorso del marito, sconvolta ed impaurita. Ma Michele non c'è più, se l'è portato via con sè il Michielan!
La sera del 19 marzo 2008 è convocato il Consiglio Comunale. Io arrivo senza aspettarmi nulla di buono, convinta che il Consiglio sarebbe saltato per mancanza del numero legale e avremmo finito la serata davanti alla solita amara pizza . Il segretario è assente, la vice-segretaria si avvicina a me molto preoccupata e mi avverte: - Hanno delle facce che non mi piacciono stasera...
_ Come?
Non sa rispondere, s'incupisce ancora di più ... è nervosa... tiene gli occhi abbassati... il tempo di pochi convenevoli con i consiglieri più anziani ed assisto da lontano ad un battibecco tra lei ed il Presidente del Consiglio. Mi avvicino ed hanno già finito . Mi allontano ed il battibecco continua più acceso di prima. Mi avvicino di nuovo e alla domanda
- Che cosa sta succedendo? - mi viene risposto - Niente!.
Ci siamo tutti, minoranza e maggioranza. Il presidente fa l'appello e passa alle comunicazioni. Vedo Della Nave dare un colpo brusco e nervoso al braccio di Scolaro Michele che si alza. A fatica. E' fortemente e nuovamente provato. Dice qualcosa che mi fa stringere il cuore. Penso a sua figlia alla quale ho insegnato per cinque anni. Legge alcune righe, la famiglia, la salute, per gravi problemi di salute, sono costretto a rassegnare le mie dimissioni. Si alza, fa un passo, si ferma,si asciuga il volto, anche altri consiglieri si commuovono fino alle lacrime. Continua il suo percorso fino al tavolo della presidenza. Noto che l'assessore di A.N. è assente. Consegna nelle mani del Presidente del Consiglio, Giovanni Battista Mestriner due fogli. In uno ci sono le dimissioni e nell'altro la delega delle stesse. Sta male non può consegnarle al protocollo. Il presidente fa mettere a verbale ma dice di non poterle accettare perchè le dimissioni vanno presentate personalmente al protocollo. Dopo di che, Giovanni si alza ed esprime al collega gli auguri del caso. Michele Scolaro non guarda in faccia nessuno e quando io mi alzo per esprimergli tutto il mio più sincero affetto politico, si alza e se ne va. Io continuo il mio intervento. Dopo di me chiede la parola un consigliere dell'opposizione: anche loro si dimettono, tutti. Infine il consigliere di Forza Italia Walter Della Nave dà il colpo di grazia e si dimette pure lui.
I consiglieri della Lega si mettono ad urlare tra l'incredulità generale, contro l'opposizione e Della Nave mentre escono pieni di soddisfazione incontenuta come butti.
Il giorno dopo, i Consiglieri dell'opposizione e della Nave arrivano presto in municipio muniti di fogli fino ai denti e aspettano a consegnare le proprie dimissioni: deve arrivare Michele e consegnarle per primo. Non si fidano. Se lui non si dimettesse più e loro invece sì, sarebbero a casa inutilmente . Michele arriva in municipio alle 9.30. Lo seguono al protocollo marcandolo stretto. Le dimissioni devono essere presentate contemporaneamente, in fascio, debbono avere le stesse motivazioni... almeno così recita un art. il 149 per far cadere un sindaco.
Michele alle 9.40 deposita le sue dimissioni ma il foglio è diverso da quello della sera prima perchè uguale a quello degli altri. Dopo che a Michele viene consegnata la sua ricevuta, esattamente 23 minuti dopo, è il secondo a tradire il mandato del popolo: Romano Centomo, il consigliere ex- sindaco. Dopo 8 minuti esatti il terzo. Poi via via tutti gli altri.
Dal canto mio nei giorni che seguono, procedo alle surroghe dei consiglieri dimissionari e continuo a governare in primis con l'approvazione del bilancio.
Dopo Pasqua arriva un fax dal prefetto che dice che non scioglie il consiglio e dice anche il perchè.
Walter Della Nave di Forza Italia assieme ad altri quattro consiglieri dimissionari fanno ricorso al TAR e lo vincono. Si apre un'inchiesta perchè i consiglieri ricorrenti vengono a conoscenza della sentenza molto prima che questa venga emessa, festeggiano e dichiarano ai giornali di aver vinto. Il Prefetto di Venezia, manda così un commissario prefettizio e sospende il Consiglio e la Giunta.
Si ricorre al Consiglio di Stato che però ricalca la decisione del TAR. Come mai il Consiglio di Stato emana una sentenza contro sè stesso? L'art. 149 non era la fotocopia di quello che era successo a Scorzè? Perchè dunque smentirlo? Che cosa è successo ancora?
Il 19 giugno 2008 anche Michele Scolaro tradisce il suo sindaco, la sua giunta, il suo partito e il suo Consiglio e solo a lui e a qualcun altro è dato sapere il perchè.
Lo fa apponendo la sua firma ( che più volte rinnegherà a colleghi di Giunta e di Consiglio e alla stampa) su un documento, che verrà depositato al Consiglio di Stato qualche giorno prima della discussione del ricorso, sottoscritto dai Consiglieri di minoranza e dal consigliere di Forza Italia Walter Della Nave.
" I sottoscritti - recita il documento - dichiarano con la presente che in data 20 marzo 2008 alle ore 9.40 circa si sono presentati contemporaneamente presso l'ufficio protocollo ed hanno rassegnato, seppur con atti separati, le proprie dimissioni dalla carica di Consiglieri Comunali del Comune di Scorzè. "

Oggi 12 settembre, il Presidente della Repubblica non ha ancora sciolto il Consiglio Comunale di Scorzè.

Questo è tutto, ognuno tragga le conclusioni che ritiene opportune, da parte mia (per le parti alle quali ero presente) confermo ogni parola di quando sopra descritto, e sono amareggiato, indignato e schifato, ma consapevole che non bisogna arrendersi neanche di fronte all'arroganza e al potere di QUALCUNO ... lasciare il paese in mano a persone indegne di fiducia significherebbe gettare la spugna.

80 commenti:

mcf.guizza ha detto...

OOOOoooooooohhhhhh dai che cominciamo a capire, anche se si sapeva già più o meno chi erano i responsabili.

justine ha detto...

hello thanks for visiting my site.. would you like to exchange links??

scorzè notturna ha detto...

un volantino con scritte queste cose e recapitato casa per casa non sarebbe una cattiva idea

Anonimo ha detto...

Mi ricordo la campagna elettorale in cui la Caverzan ha battuto Centomo. La sua maniera (della Caverzan) di atteggiarsi è stata improntata a sfrontatezza e antipatia. In un dibattito al cinema Elios, non guardava in faccia né avversari, né mediatore, né pubblico, ma la sua bella penna d'oro (o così sembrava da lontano) che continuava a girare e rigirare in mano come una sigaretta. Non è stata una bella impressione. Prima dell'inizio di quella serata, un noto pregiudicato impediva a Centomo il libero accesso al palco.
Membri dell'opposizione (attuale) sono stati attaccati in piazza con volantini infamanti, o da gente impazzita (sempre il pregiudicato di prima) che li inseguiva dicendo tutto il male (e falso) possibile. In piazza, e durante il mercato. Un caso, o uno stile di fare politica?
Tutta la ricostruzione della vicenda delle dimissioni in massa potrebbe anche andare, se non fosse per lo sporco gioco di attrarre chi legge nel fango del sentimentalismo. Cos'è, i fatti non hanno sufficiente forza per far valere le proprie ragioni?
Quanto al libro e al fatto che la sindachessa si è dimessa perchè è hard, non ci si deve sgomentare più di tanto: la maggioranza non sa che Scorzè non ha più un sindaco.
Quanto ai motivi per cui la Caverzan è rimasta in piedi sul suo scranno tenendocisi con le sue unghie, i numerosi errori di ortografia, di sintassi e di coerenza interna del libro scritto potrebbero suggerire qualcosa: la fretta di pubblicarlo prima di non essere più sindaco. O dobbiamo pensare che una maestra ha chiesto ad un'altra maestra di correggere le bozze del libro, e nonostante tutto ciò il testo (della trama non qui non discuto) risulta fortemente scorretto? E l'editore, sto libro lo ha letto oppure no? Perchè un terzo soggetto nella filiera di perfezionamento di un testo che lascia passare ste cose, o è ignorante anche lui, oppure ha fretta. L'errore nel titolo messo in rilievo dagli astronomi non è un caso, allora. E poi, il premio Fiuggi è per la letteratura drammatica?
Una lettura dei fatti può anche essere di parte, ma bisognerebbe avere anche l'umiltà di non sentirsi e credersi i migliori sulla piazza.

DANIELE ha detto...

eh anonimo l'invidia e' una brutta malattia vero? devi stare proprio male..ma se sei piu bravo di lei a scrivere fanne uno te.. magari un libro sulla casta scorzetana..potresti vincere un premio anche tu..o alle prossime elezioni presentati..pero ci dovresti mettere la faccia per candidarti..ce l'hai il coraggio?

Anonimo ha detto...

Qua va a remengo un paese e si perde tempo a parlare di un libro

coraggio! ha detto...

E spiegatemi perche questi "sproloquisti" di sinistra non si firmano mai? almeno con un nik...tutti questi anonimi...

pepe ha detto...

Per non far sapere alla destra ciò che fa la sinistra.

Anonimo ha detto...

E come mai le dimissioni di Scolaro non sono state acettate subito? E perchè poi le ha presentate con un modulo uguale a quello degli altri?

B52 ha detto...

Anonimo te la ricordi la campagna elettorale...anch'io me la ricordo.
Mi ricordo, in piena "par condicio", proprio la domenica in cui si votava, che una bella foto di Centomo comparve sul Gazzettino, e lo ritraeva mentre faceva gli auguri di compleanno ad una simpatica nonnina che aveva compiuto 100 anni...peccato che li avesse compiuti quasi una settimana prima del giorno delle elezioni, ma ovviamente l'articolo, con tanto di foto, è apparso proprio quel giorno...casualmente.
E se il Gazzettino chiama, la Nuova risponde: nella stessa identica giornata, una bella foto del consigliere-presidente del consiglio ad interim Favaro, che mostra i danni causati da qualche imbecille su di un povero albero avvelenato...ovviamente l'articolo casualmente compare proprio la domenica delle elezioni.
Ricordo bene quei dibattiti al cinema Elios...e ricodo anche che membri di una lista di cdx furono minacciati di licenziamento per motivi politici da parte di un consigliere della margherita, che ammise pubblicamente il fatto, cercando di minimizzare.
Ricordi anche tu il noto pregiudicato?
Lo ricordo anch'io...però io oltre a ricordarne la fisionomia, ricordo anche i motivi per cui si lamentava, e pur non conoscendo la vicenda (e nemmeno lui fino ad allora), ho fatto un giro da quelle parti per verificare se le cose che diceva erano vere o false. Vai a fartelo anche tu un giretto, così ti schiarisci le idee.

Anonimo ha detto...

bea stà fiaba...

scoretano di via baden ha detto...

x anonimo del 13 sett
l'imbecille in questione non conosce niente di letteratura creativa nè di editing nè di refusi confonde tutto ciò con errori di sintassi e di grammatoica e oltretutto non si rende conto che il suo commento senza essere creativo èzeppo di tali errori. come si dice il letamaio che se fa maravegia dea corteeppoi è così frammisto di cultura di mafia che non sa distinguere le manifestazioni spregiudicate di un pregiudicato da campagna elettorale come se il centrodx di scorzè fosse stato in grado di assumere il pregiuydicato in questione per delinquere durante la campagna suddetta mah! e se la sindachessa avesse potuto decidere di pubblicare il suo libro perchè prevedeva quello che è successo direi che è un genio della strategia politica quindi da ricandidare
in ogni caso tu sei un imbecille

Anonimo ha detto...

brao, brao. Gheto finio de cagare paroe? Creativo...

forza clara ha detto...

Sono di centro destra. La ricostruzione è sentimentalista, è vero. Anche un po' autoassolutoria: dire di sè che si era belli, buoni e bravi e che a causa di questo si è stati martirizzati è un po' imbarazzante. Il giudizio su questa giunta, che per me è complessivamente positivo, deve essere svolto in maniera più equilibrata, spersonalizzando (e molto) la ricostruzione. Il centro destra può governare scorzè anche senza la caverzan, codato, mestriner, michieletto e luise: l'importante è mantenere vivi i principi fondamentati che hanno unito le forze in questi anni.
Non è un dramma se cade un sindaco: è un dramma se con essa cade anche l'idea. Perchè se l'idea resta alle prossime elezioni i sinistri vari andranno a casa a piantar patate, con la vergogna di aver danneggiato il comune per un anno. Se invece l'idea se ne va, perdiamo anche se il centrodestra dovesse vincere.
Un piccolo consiglio a Clara: anche un bel libro non resta mai aperto nella stessa pagina. Occorre girarla altrimenti non si capirà mai il valore complessivo del libro stesso. Girala anche tu quella pagina: la vita continua, le battaglie restano. Fai vivere nella prossima amministrazione le idee che hai difeso su questo blog e vedrai che vivrai anche tu e gli sforzi di questi 4 anni saranno serviti a qualcosa. Sarai orgogliosa di quello che hai fatto e Scorzè sarà orgogliosa di te. Se invece rimani ferma a leggere sempre le stesse righe, Scorzè non avrà tempo per aspettarti.

Desideria risposte ha detto...

Faccio io delle domande a Claretta: perchè dopo le dimmissioni il presidente del consiglio comunale ha convocato un consiglio comunale il sabato di pasqua alle 18 e il martedì dopo pasqua alle 7 per fare le surroghe dei consiglieri?
Perchè non ve ne siete andati con dignità e forzando le procedure siete rimasti lì attaccati alla sedia?
Cosa hai promesso a mestriner e agli altri perchè facessero quella figuraccia davanti ai cittadini di scorzè?
Dai clara rispondi! il tuo racconto è molto preciso sul prima e sul dopo. Su quei momenti però non è molto molto preciso. Perchè?

controdomande ha detto...

desideria risponde, perchè non ce le dici tu le cose visto che sembra tu le sai meglio degli altri?
Magari riesci a raccontarci anche delle bottiglie di spumante stappate all'oste e il cuoco quando hanno saputo che il comune era commissariato. Magari sai chi erano e perchè erano riuniti lì.
Magari sai anche perchè se la sono vista davvero brutta quando il presidente del consiglio comunale ha proceduto alle surroghe.

Arachesostufo davvero!

controdomande ha detto...

ps: non sono Desideria/Clara. Sono un cittadino di scorzè che a volte di mattina passa in piazza e ne ha le palle piene di certi figuri.

Ostrega! ha detto...

altro che racconto elettrizzante! a me par a storia de "Poenta e Osei"

Gabriele D'Annunzio ha detto...

Dedicato a CLARA, nostra paladina e provvetta Sindachessa:

Poesia

Settembre, andiamo. E' tempo di migrare.
Ora in terra d'Abruzzi i miei pastori
lascian gli stazzi e vanno verso il mare:
scendono all'Adriatico selvaggio
che verde è come i pascoli dei monti.

Han bevuto profondamente ai fonti
alpestri, che sapor d'acqua natía
rimanga ne' cuori esuli a conforto,
che lungo illuda la lor sete in via.
Rinnovato hanno verga d'avellano.

E vanno pel tratturo antico al piano,
quasi per un erbal fiume silente,
su le vestigia degli antichi padri.
O voce di colui che primamente
conosce il tremolar della marina!

Ora lungh'esso il litoral cammina
la greggia. Senza mutamento è l'aria.
il sole imbionda sì la viva lana
che quasi dalla sabbia non divaria.
Isciacquío, calpestío, dolci romori.

Ah perché non son io cò miei pastori?

bortolo bortolato ha detto...

il centro destra è allo sfascio, ognuno per conto suo e tanti non sanno nemmeno per conto di chi....altro che PD grande bluff!!!!

SI FINII ha detto...

INVECE IL PD SA BENE PER "CONTO" DI CHI, SONO AL SOLDO DEI SOLITI CHE COSTRUISCONO ANCHE DOVE GLI ALTRI NON POSSONO E POI PAGANO IL CONTO.
TROPPI ANNI DI ABUSI E SOPRUSI HANNO CONVINTO ANCHE GLI INCREDULI, SITUAZIONI COME CA DEI DOGI, LA CITTADELLA SUI CAMPI DEGLI AMICI, I PROGETTI CHE PASSAVANO SOLO SE FIRMATI DA..., LE LOTTIZAZIONI CHE ANDAVANO AVANTI SOLO SE DI PROPRIETA' DI ..., LE ASSUNZIONI IN MUNICIPIO SOLO DI MOGLI FRATELLI CUGINI E AMICI E SOLO CON LA TESSERA..., LA GENTE SI E' SVEGLIATA.
LA DESTRA E' FORTE, BASTA ELIMINARE UN PAIO DI IMBECILLI, LA SINISTRA E' SPAPPOLATA E AL SERVIZIO DI....

Giuseppe Ungaretti ha detto...

Dedicata al PD di Scorzé:


Inno Alla Morte


Amore, mio giovine emblema,
Tornato a dorare la terra,
Diffuso entro il giorno rupestre,
E' l'ultima volta che miro
(Appiè del botro, d'irruenti
Acque sontuoso, d'antri
Funesto) la scia di luce
Che pari alla tortora lamentosa
Sull'erba svagata si turba.

Amore, salute lucente,
Mi pesano gli anni venturi.

Abbandonata la mazza fedele,
Scivolerò nell'acqua buia
Senza rimpianto.

Morte, arido fiume...

Immemore sorella, morte,
L'uguale mi farai del sogno
Baciandomi.

Avrò il tuo passo,
Andrò senza lasciare impronta.

Mi darai il cuore immobile
D'un iddio, sarò innocente,
Non avrò più pensieri nè bontà.

Colla mente murata,
Cogli occhi caduti in oblio,
Farò da guida alla felicità.

Giuseppe Ungaretti

Anonimo ha detto...

per servire questo, nell'interesse dell'altro... faxì sti nomi no?!?

Maria Rita ha detto...

Buonasera!
Grazie di aver lasciato un saluto dalle mie parti... ovviamente, non potevo che ricambiare la cortesia. Certo è che non mi aspettavo di ritrovarmi in un blog come questo... per farla breve, dopo aver letto questo post e dato un'occhiata ai precedenti, non posso che dire di trovarmi decisamente a mio agio da queste parti. Altro da dire? Ripasserò ancora, questo è poco ma sicuro...

Buona serata!

Giovanni Pascoli ha detto...

Clara claretta, che non parla ma allude, che spaventata per l'impresa di questi 4 anni non sa ben valutare ciò che è successo, che si contorce e non fa mai capire asplicitamente chi sia stato, mi ricorda un personaggio di una mia poesia.

...sonò alto un nitrito!!!


La cavalla storna

Nella Torre il silenzio era già alto.
Sussurravano i pioppi del Rio Salto.
I cavalli normanni alle lor poste
frangean la biada con rumor di croste.
Là in fondo la cavalla era, selvaggia,
nata tra i pini su la salsa spiaggia;
che nelle froge avea del mar gli spruzzi
ancora, e gli urli negli orecchi aguzzi.
Con su la greppia un gomito, da essa
era mia madre; e le dicea sommessa:
« O cavallina, cavallina storna,
che portavi colui che non ritorna;
tu capivi il suo cenno ed il suo detto!
Egli ha lasciato un figlio giovinetto;
il primo d'otto tra miei figli e figlie;
e la sua mano non tocco' mai briglie.
Tu che ti senti ai fianchi l'uragano,
tu dai retta alla sua piccola mano.
Tu c'hai nel cuore la marina brulla,
tu dai retta alla sua voce fanciulla».
La cavalla volgea la scarna testa
verso mia madre, che dicea più mesta:
« O cavallina, cavallina storna,
che portavi colui che non ritorna;
lo so, lo so, che tu l'amavi forte!
Con lui c'eri tu sola e la sua morte
O nata in selve tra l'ondate e il vento,
tu tenesti nel cuore il tuo spavento;
sentendo lasso nella bocca il morso,
nel cuor veloce tu premesti il corso:
adagio seguitasti la tua via,
perché facesse in pace l'agonia . . . »
La scarna lunga testa era daccanto
al dolce viso di mia madre in pianto.
«O cavallina, cavallina storna,
che portavi colui che non ritorna;
oh! due parole egli dove' pur dire!
E tu capisci, ma non sai ridire.
Tu con le briglie sciolte tra le zampe,
con dentro gli occhi il fuoco delle vampe,
con negli orecchi l'eco degli scoppi,
seguitasti la via tra gli alti pioppi:
lo riportavi tra il morir del sole,
perché udissimo noi le sue parole».
Stava attenta la lunga testa fiera.
Mia madre l'abbraccio' su la criniera.
« O cavallina, cavallina storna,
portavi a casa sua chi non ritorna!
a me, chi non ritornerà più mai!
Tu fosti buona . . . Ma parlar non sai!
Tu non sai, poverina; altri non osa.
Oh! ma tu devi dirmi una una cosa!
Tu l'hai veduto l'uomo che l'uccise:
esso t'è qui nelle pupille fise.
Chi fu? Chi è? Ti voglio dire un nome.
E tu fa cenno. Dio t'insegni, come».
Ora, i cavalli non frangean la biada:
dormian sognando il bianco della strada.
La paglia non battean con l'unghie vuote:
dormian sognando il rullo delle ruote.
Mia madre alzò nel gran silenzio un dito:
disse un nome . . . Sonò alto un nitrito.

verbale ha detto...

ho sentito che nel verbale dell'ultimo consiglio comunale valido, quando michele scolaro ha dato le dimissioni, Clara ha detto:

"Si sta come d’autunno, sugli alberi, le foglie"

sentimento nasce in fondo al pianto ha detto...

klara klaretta che bea diavoletta stai rinfrescando i cuori dei tuoi simpaticoni e riscrivono le poesie imparate a scuola senza rendersi conto che il sentimentalismo non è il tuo ma il loro
è proprio vero... asseghe far ae femene...
vediamo che cosa faranno i nuovi i vergini di forza italia udc lega an... me copo dal ridere voria che fusse febraro 2009...

jeanjacque rousseau ha detto...

Faccio io delle domande a Claretta: perchè dopo le dimmissioni il presidente del consiglio comunale ha convocato un consiglio comunale il sabato di pasqua alle 18 e il martedì dopo pasqua alle 7 per fare le surroghe dei consiglieri?
Perchè non ve ne siete andati con dignità e forzando le procedure siete rimasti lì attaccati alla sedia?
Cosa hai promesso a mestriner e agli altri perchè facessero quella figuraccia davanti ai cittadini di scorzè?
Dai clara rispondi! il tuo racconto è molto preciso sul prima e sul dopo. Su quei momenti però non è molto molto preciso. Perchè?

mestriner non ha fatto figuracce una domanda perchè non ha accettato le dimissioni da scolaro?
se ha sbagliato che paghi
se non sapeva non si puo perdonargliela
hanno fatto bene a tentare il tutto e per tutto
una domanda
secondo imbecille, perchè non avete atteso il bilancio per mandare a casa la giunta? perchè non avete fatto la mozione di sfiducia? nessun elettore vi perdonerà di esservi messi in riga dietro ad un traditore di AN cari amici di sinistra , se lascviavate morire in agonia invece di eutanasizzare non pensate che era meglio? è propeio vero la gatta frettolosa fa i gattini ciechi e voi siete stati molto poco lungimiranti. Tutti si spaccano dx e sx e l'individualismo politico ne guadagna. grandi strateghi de i me cççççi!!!! un avviso a quelli della lista nuova dei valori ... non avrete mica intenzione di sostenere il nipote di manente con le baracche di via spangaro da condonare vero???? pulizia pulizia in ogni partito!

toujour jeanjacquesrousseau ha detto...

pulizia pilizia alcuni nomi sono stati fatti ma mi aspettavo che fossero tutti i caduti a farli invece mi tocca assistere all'ennesimo atto di coraggio della sindachessa tutti alludete ma nessun nome vien fuori davoi avete o no il coraggio delle vs azioni?

TIZIANO TESCARO communicator,Vicenza ha detto...

Rieccomi carissimi sono tornato dalle vacanze ed ora leggero i post del blog. Buona giornata

alunno ha detto...

jeanjacque, jeanjacque, dai non te la prendere. Adesso anche mestriner è tra i congiurati! Non è che alla fine l'unica/o pura/o sei proprio tu? Con tutti quei scodinzolatori che avevi (codato, gomiero, mestriner, michieletto, fabi, nais), adesso sei rimasta proprio sola, ci spiace. Quando ti daranno il benservito, ti daranno il preavviso di 8 giorni? Anche alle colf si danno gli 8 giorni. E la liquidazione? E i contributi?
Dai non te la prendere, anche se hai commesso qualche marachella, si può sempre riparare: vai all'angolino con il cappellino da somara in testa per 5 minuti. Quando ritorni, ti promettiamo di non prenderti più in giro.

Sara ha detto...

Che interventi stupidi. Non riesco a capirci nulla, solo molto veleno. Ma ha un senso un blog così?

Anonimo ha detto...

ma perchè non si dice che il bilancio attualmente operativo è un'accozzaglia di oscenità condita da una vendita di un'area inserita nell'autoparco per 1600000 euro senza la quale quest'anno non si sarebbe potuto spendere un centesimo e che approvare detto bilancio sarebbe stato assolutamente disonesto e contro gli interessi dei cittadini di scorzè...
ma vedo che tutto sta procedendo come prima marciapiedi in zona industriale a Gardigiano (Luise) marciapiedi in via Liguria (Luise), manca solo il finanziamento di tutte le rotonde già progettate e del sotopasso camionabile in via Verdi e abbiamo raggiunto lo scopo....
siamo veramente alla frutta cara Scorzè......

Anonimo ha detto...

alunno del 16 settembre firmato mestriner pestato sulla coda ahhhhhhhhhhhhhiiiiiiiiiiiiii

Tu Chato ha detto...

Me gusta como escribes.
Un saludo

Ahmike.net ha detto...

wow, nice blog, but sorry to say I donno how to read =) can exchange link?

Anonimo ha detto...

mestriner è un vigliacco che al momento di affondare il coltello contro claretta ha tentato di salvarla. ma è anche uno sprovveduto: visti gli interventi di jeanjacque e di anonimi vari, è chiaro che claretta lo vuole morto.
e fa bene, così impara a stare dalla parte giusta.

anonimo scorzettano ha detto...

mestriner sarà il candidato per il centro sinistra

Ettore Fieramosca ha detto...

perché nei verbali dei consigli comunali i consiglieri del centro sinistra stavano sempre zitti e muti, ed adesso nitriscono nascosti dietro ad un blog?
Merducce siete, e merrducce resterete.

max64 ha detto...

Vorrei sapere i nomi di chi ha fatto il suo dovere e di chi ha rotto solo le balle o tradito. O una pagellina dei consiglieri comunali.

Anonimo ha detto...

bella l'dea della pagellina dei consiglieri...

Anonimo ha detto...

Si, ma dovrebbe scriverla il sindaco, o chi?

Anonimo ha detto...

E la pagellina al sindaco chi la scrive? Sempre Papazzoni oppure adesso ha un'altro consulente alla sintassi?

Anonimo ha detto...

il centro sinistra non lo vuole: uno che convoca un consiglio in 10 alle otto di mattina dove lo mettiamo? a scodinzolare con claretta sotto la centrale.

Anonimo ha detto...

questa mattina la notizia è che il ministero degli interni scioglierà il consiglio comunale definitivamente la prossima settimana

Anonimo ha detto...

con un ricorso pendente al CdS?
E comunque non é compito del Ministero sciogliere un consiglio comunale.

Anonimo ha detto...

Il decreto del presidente delal repubblica verà firmato tra una decina di giorni, la proposta del ministero verrà presentata al presidente tra una settimana.
Il consiglio di stato si è già pronunciato due volte dando torno alla Caverzan, il ministero non può aspettare di più perchè stanno per scadere i 90 giorni di validità del decreto di nomina di Pizzi.
E così si farà un po' di chiarezza definitiva su questa vicenda!

Anonimo ha detto...

per lo scortzetano di via baden

a mona, no te scrivi mia pì?

Anonimo ha detto...

il penultimo anonimo deve essere sicuramente un PD, o meglio, un Michieletto. Sennò come si farebbe a sapere tutto in anticipo?

leo ha detto...

Se è vero che il consiglio verrà sciolto abbiamo la prova che è ora di dare una scossa alla giustizia, non funziona. Come al solito i furbetti e le canaglie l'avranno vinta. Per fortuna che tra un anno si vota e la gente farà piazza pulita.

Anonimo ha detto...

per fortuna tra un anno non ci saranno più tutti questi amministratori incapaci: sindaco, assessori, consiglieri, di maggioranza, di opposizione di finta maggioranza, di finta opposizione. A CASA TUTTI DOVETE ANDARE! VERGOGNATAVI! DOVEVATE ESSERE LI' PER AIUTARE I CITTADINI DI SCORZE' E NON PER FARE I CA..I VOSTRI!
le case costruitevele in un altro comune, i libri scriveteveli in un altra lingua e in un altro paese! A casa tutti! avete usato le cariche per farvi i ca..i vostri!
VERGOGNATEVI!
pulizia!!!!!!!

leo ha detto...

Questo anonimo è completamente andato!
e s a u r i t o o o o

franco 73 ha detto...

Non più di altri, leo. Non più di altri!

Anonimo ha detto...

Leo minchione. Ma vuoi proprio che tutto il mondo trami contro la veriginità della nostra povera giunta? Dare una pulizia alla giustizia, perchè la giustizia ha dato torto in tutti i sensi alla giunta Caverzan??
La giustizia (qui come altrove) non è per niente giusta, ma mi sembra un po' pretenzioso prendere quello che è successo qui come emblema di tutte le ingiustizie del mondo... ma come ragionito?

Berlusconi ha detto...

giudici comunisti, CRIBBIO

B52 ha detto...

Rispetto alla situazione attuale, una pronuncia di scioglimento non cambierebbe assolutamente nulla. Non si va ad elezioni, si continua ad avere un commissario prefettizio.
La chiarezza definitiva l'avremo in aprile 2009, tutto il resto sono solo chiacchiere.

Anonimo ha detto...

il bombardiere ogni tanto si lascia andare a discorsi complicati, ma ci vede chiaro. Bravo bombardiere.

GUGLI.VIA BADEN ha detto...

LA CLARETTA HA DETTO AI GENITORI CHE HA FATTO GIA LA SUA SCELTA CHE E LA SCUOLA VUOL DIRE CHE MINISTERO O NO LEI HA GIA DECISO E NON FARA PIU POLITICA ( MI PARE ABBIA UNA CLASSE PRIMA QUINDI...PER CINQUE ANNI NIENTE CLARETTA)

questione di stile ha detto...

se volete tanto fare piazza pulita fatelo con le elezioni...come nel 2004...non con i colpi di mano

Anonimo ha detto...

come le altre volte: è già la terza volta che dice che non si ripresenta perchè ha sempre qualcosa d'altro da fare. Poi invece c'è sempre un motivo per cui ritorna sulla sua decisione. Delle bugie della Claretta è lastricato tutto il miranese, passante compreso.

Anonimo ha detto...

Ma non la 515.

B52 ha detto...

claretta o non claretta, ho l'impressione che da febbraio in poi a Scorzé cominceranno i fuochi d'artificio.
Meglio munirsi di una grossa scorta di pop-corn e goderci lo spettacolo.

Nostradamus ha detto...

toto sindaco degli ultimi minuti?
csx: Zuin
cdx: Biancon
Lega: Fabi

Anonimo ha detto...

RISPOSTA A...

jeanjacque rousseau ha detto...

PRIMA DI PARLARE INFORMATI MEGLIO.

SEI POCO INFORMATO!

Ettore Fieramosca ha detto...

questo Nostradamus è uno informato in tempo reale!!

pero ha detto...

è vero che ha sempre qualcos'altro da fare ma è anche vero che il cdx non ha nessun candidato e andranno a prendersela alle 3 di notte dopo che tutti gli altri avranno le brose biancon compreso luise aldo conpreso ne volete altri? a tutti piace fare previsioni e strategie nel cdx tutti discorsi da bar da alcoolizzati... appropposito ci saranno ancora gli alcolizzati in consiglio? cdx e csx 1-1 come consiglieri alcolizzati candidate loro

Anonimo ha detto...

è vero andranno a prendersela alle tre di notte. lei lavora fino alle quattro e a quell'ora è più pronta di riflessi di chiunque altro. con il decreto carfagna poi sarà reato solo se in strada.

Ettore Fieramosca ha detto...

parli di tua mamma, anonimo?
alle 4 direi che è ancora presto...lei lavora sodo!

una donna ha detto...

AH Sììì? ma che bravi sti maschi in fondo non sanno che dire quando si tratta di una donna pezzi di merda

arachesostufo non dimenticare ha detto...

Sono amareggiato ed ho il magone,

Oggi ho visto un uomo in difficoltà dichiarare il suo dolore piangendo.

E un attimo dopo ho visto un branco di bavosi sciacalli approfittare di lui e della sua sofferenza per fare i propri vigliacchi e sporchi interessi, senza rispetto e senza cuore, sciacalli che pretenderebbero di fare la morale agli altri...

qualcuno di loro un tempo diceva di essergli amico.

di qualcuno di loro, prima, mi fidavo anch'io ...

gli Uomini sono altra cosa.

quando gab era poeta ha detto...

Sono amareggiato ed ho il magone,

Oggi ho visto un uomo in difficoltà dichiarare il suo dolore piangendo.

E un attimo dopo ho visto un branco di bavosi sciacalli approfittare di lui e della sua sofferenza per fare i propri vigliacchi e sporchi interessi, senza rispetto e senza cuore, sciacalli che pretenderebbero di fare la morale agli altri...

qualcuno di loro un tempo diceva di essergli amico.

di qualcuno di loro, prima, mi fidavo anch'io ...

gli Uomini sono altra cosa.

quando gab era mona ha detto...

Sono amareggiato ed ho il magone,

Oggi ho visto un uomo in difficoltà dichiarare il suo dolore piangendo.

E un attimo dopo ho visto un branco di bavosi sciacalli approfittare di lui e della sua sofferenza per fare i propri vigliacchi e sporchi interessi, senza rispetto e senza cuore, sciacalli che pretenderebbero di fare la morale agli altri...

qualcuno di loro un tempo diceva di essergli amico.

di qualcuno di loro, prima, mi fidavo anch'io ...

gli Uomini sono altra cosa.

quando gab era testardo e ci credeva a quel mafioso ha detto...

Sono amareggiato ed ho il magone,

Oggi ho visto un uomo in difficoltà dichiarare il suo dolore piangendo.

E un attimo dopo ho visto un branco di bavosi sciacalli approfittare di lui e della sua sofferenza per fare i propri vigliacchi e sporchi interessi, senza rispetto e senza cuore, sciacalli che pretenderebbero di fare la morale agli altri...

qualcuno di loro un tempo diceva di essergli amico.

di qualcuno di loro, prima, mi fidavo anch'io ...

gli Uomini sono altra cosa.

alunni del prof dell'asori ha detto...

Sono amareggiato ed ho il magone,

Oggi ho visto un uomo in difficoltà dichiarare il suo dolore piangendo.

E un attimo dopo ho visto un branco di bavosi sciacalli approfittare di lui e della sua sofferenza per fare i propri vigliacchi e sporchi interessi, senza rispetto e senza cuore, sciacalli che pretenderebbero di fare la morale agli altri...

qualcuno di loro un tempo diceva di essergli amico.

di qualcuno di loro, prima, mi fidavo anch'io ...

gli Uomini sono altra cosa.

Sovietico ha detto...

Asori sta per Astori?

frasca ha detto...

finche' abitero' in questo comune non votero' mai queste persone e il loro partito

Anonimo ha detto...

[url=http://fans-chicago.com/]Julius Peppers Jersey[/url]

When I was driving the other day, I complained to myself about bad teenage drivers A rich man cannot get into heaven, for when you are attached you are not going anywhere Be sure to use the correct timing When there are multiple intentions, you begin with confusion and convey the same to all at the function
Klienwachter is a resident of British Columbia, Canada Serious injuries can result to small dogs The Bible on the other hand doesn't even enter the frayfreespiritcentre

[url=http://seahawksfootballstore.com/]Russell Wilson Jersey[/url]
[url=http://www.claymatthewsjersey.net/]Clay Matthews Women's Jersey[/url]

Anonimo ha detto...

"These simple tools will help you feel and look better Unless you wish to take the alien intervention route of 'easy answers' to explain the various things we are discussing, you will have to keep working to understand why Empire and women-hating was so important to those wishing domination and control, as the appropriate means of governance Be with your supporters, at home and away I become sarcastic and abrupt
I hate that6 Boy, am I glad I saved this This assured that the Orisha would survive the transatlantic passage and live on

John Elway Women's Jersey
Frank Gore Jersey

Use your imagination folks3Click Start, point at All Programs (or Programs), Accessories, System Tools, and click Disk Cleanup4

Authenitc J.J. Watt Jersey

Anonimo ha detto...

[url=http://ltlbox.es/fd3i9][b]uggs on sale[/b][/url]
wv1766 [url=http://jk.la/3crv][b]discount ugg boots[/b][/url]
rw9582 [url=http://qld.so/u2][b]ugg boots on sale[/b][/url]
io3861 [url=http://trurls.nowhiteguilt.com/7z][b]ugg boots sale[/b][/url]
gn7141 [url=http://n2fc.co.uk/pq][b]ugg boots sale[/b][/url]
zn1079

Anonimo ha detto...

[url=http://www.pinterest.com.luvit.in/8qb][b]cheap ugg boots[/b][/url] JBRPGO
[url=http://hjr.pm/7q][b]sale ugg[/b][/url] OREGLG
[url=http://kao139.com/3ex1][b]cheap ugg[/b][/url] SAILRD
[url=http://urls.zelitegroupinc.org/58][b]ugg boots on sale[/b][/url] GAAIMJ
[url=http://hjr.pm/7n][b]uggs outlet[/b][/url] HOJQFE