:::::::: REGOLE DI CORRETTEZZA::::::::

Vi prego di evitare di parlare in modo offensivo, blasfemo, accanito o pesante contro persone riconoscibili.
In questo blog sono tutti benvenuti, e tutti possono intervenire in anonimato (ma ricorda che il tuo pc viene identificato), con un nome di fantasia o utilizzando il proprio nome vero. evitate di firmarvi con nomi di altre persone, cosa sleale e di cattivo gusto. buona discussione

ARE YOU NOT ITALIAN? PLEASE CLICK HERE AND LEAVE A MESSAGE -

mercoledì 28 novembre 2007

28) OPINIONI ALTRUI: RISPETTO O CENSURA?

Scrive Gloria sul post "suggerisci un argomento":

gloria di Scorzè ha detto...
Ho fatto un giro generale su questo blog.Si respira molto l'aria dei " bar Sport" e l' instabilità, la frenesia, la fantasia per usare un eufemismo del consigliere G. M. ci stanno tutte. Non capisco se qui si parla di politica , di fantapolitica, di cazzate, di amministrazioni pubbliche, ma fin qui nulla da eccepire ci mancherebbe... in democrazia...ognuno può dire ciò che crede, si può sfogare...come sfogatoio questo sito può essere utile...Ma quando in questo sfogatoio si parla di presunti e non accertati reati commessi dagli amministratori locali, i nostri amministratori, si fanno illazioni gratuite e non, si semina zizzannia, e via dicendoda parte di anonimi o comunque persone che nascosti dietro un soprannome, si permettono di fare nomi e cognomi, additando personaggi pubblici come furbi, disonesti, truffatori, abusivisti, ladri, approfittatori e chi più ne ha più ne metta allora non ci sto più.Se si vuole esprimere la propria opinione il nick è lecito altrochè! Ma quando da dietro un nick name si sparano nomi e cognomi reali, di padri di famiglia e madri di famiglia il gioco della vigliaccheria diventa pericoloso. Può diventare un gioco infamante, si genera zizzannia, malumore, odio, ingiustificati. Sarebbe molto più corretto che i vili signori e/o signore si prendessero tutte le proprie responsabilità e si recassero dai carabinieri e apponessero la loro firma sotto una vera denuncia.Non è questo caro consigliere comunale Gabriele il modo di fare politica.Con questo sito così superficialmente amministrato stai facendo male a tante persone, alla politica, alla politica di Scorzè, alla politica in generale.... e forse anche a te stesso!Anche la satira ha le sue regole e secondo la mia modesta opinione tu non la rispetti se continui a farti motore del dilagare di fatti veri e/o non veri riferiti a persone fisiche che tu stesso non puoi e non hai diritto e dovere anche indirettamente ( ma col tuo blog direttamente)di diffamare. Tra l'altro come faresti a verificarne l'autenticità e tutto il resto? Nel dubbio potresti censurare i post che non rispettano i diritti della privacy e della persona.
28 novembre, 2007 13:25

e qui ci sarebbero da dire alcune cose: la natura di questo blog è informale, un susseguirsi di argomenti su problemi locali, temi di carattere generale, sogni, idee da valutare, critiche e pensieri a ruota libera. Non è un organo ufficiale, non vuol essere pura informazione, non ha velleità di dogma o di verità assoluta... è un contenitore di foglietti, di frecciate e opinioni, è una cassetta della posta dove chiunque può infilare un proprio appunto anche senza scrivere il mittente. Fino ad oggi ho cancellato solo un paio di pensieri perchè offensivi e pesanti nei confronti di una persona specifica e qualcuno mi ha criticato per questo.
allo stato attuale leggo tra i vari interventi pensieri audaci, a volte poco eleganti, ma non vedo diffamazioni o turpiloqui, credo quindi che i termini zizzania, malumori ed addirittura odio siano termini inadeguati. Tra l'altro non stiamo parlando di un manifesto affisso in piazza, ma di un blog visto da una manciata di persone "addette ai lavori" e da qualche loro amico.

Lungi da me l'intenzione di offendere chicchessia, non è questo il mio scopo. Sono però convinto che anche da critiche anonime e pungenti si possa trarre qualche insegnamento, o qualche spunto per capire il pensiero di altre persone e di conseguenza per amministrare meglio.

se qualche intervento realmente lede la sensibilità di qualcuno vogliate indicarmelo, e se è il caso vedrò di oscurarlo.

Ps: ma Gloria è il tuo vero nome? o il tuo è uno dei messaggi anonimi che tanto critichi? allora non scandalizzarti dell'anonimato altrui, sii coerente e firma con nome e cognome.

6 commenti:

Asburgico ha detto...

Non so chi sia Gloria e non voglio prendere le sue difese, ma condivido parte della sua critica.
E' vero che questo blog è (purtroppo) poco frequentato e quindi gli eventuali epiteti ingiuriosi sono visibili solo da pochi addetti, ma ciò non toglie che la natura offensiva rimanga ugualmente.
Fatta eccezione per pochi interventi in cui la critica o l'elogio a questa o quella amministrazione avvengono in modo educato e civile, per il resto io leggo quasi esclusivamente offese mirate, il più delle volte motivate da antipatie verso la persona, mascherate da critica politica (mi riferisco ovviamente ai commenti, non agli articoli del moderatore di cui conosciamo la paternità).
La cosa più triste, poi, è che chi offende nascondendosi nell'anonimato, il più delle volte non è un cittadino qualunque che utilizza questo blog come unica forma di comunicazione (ciò sarebbe comprensibile, anche se poco condivisibile), bensì fa parte di quel "circolo" che invece queste cose potrebbe dirle in pubblico, magari durante le sedute del consiglio comunale di cui è (guardacaso) membro eletto.
Insomma, ben venga la critica, ed anche la satira, ma spero che questo blog non sia un mero strumento di sfogo dei politici che ciarlano anonimamente poichè non hanno il coraggio di farlo a viso aperto.

fronteveneto! ha detto...

Ripeto:
Anca a Gloria a ze 'nonima... Chi sa quante Glorie ghe ze a Scorsè...

dani ha detto...

questa Gloria non la racconta giusta. Non mi sembra che ci siano persone offese o trattate male in queste pagine, anzi di offese cene sono ma non si sa a chi sono indirizzate. Quindi non si capisce a cosa si riferisce.

Anonimo ha detto...

se qualcuno è troppo sensibile guardi la tivù, a parte che in tivù si sente di peggio, qui il bello è che si dice ciò che si pensa. Logico che non si devono offendere e calunniare le persone ma si dice quello che passa per la testa, usando un nik o in anonimato così si è più liberi. Se non c'era questa possibilità nessuno direbbe niente e gli argomenti verrebbero solo letti. Invece è bene che ogniuno possa dire la sua.

Anonimo ha detto...

qua se ciacoea tra amighi, e tra amighi se poe dirse queo che se voe.

Anonimo ha detto...

NON SI PUò OFFENDERE E PARLARE DI COSE PRIVATE E PERSONALI. QUALCUNO SI BECCHERà UNA QUERELA.