:::::::: REGOLE DI CORRETTEZZA::::::::

Vi prego di evitare di parlare in modo offensivo, blasfemo, accanito o pesante contro persone riconoscibili.
In questo blog sono tutti benvenuti, e tutti possono intervenire in anonimato (ma ricorda che il tuo pc viene identificato), con un nome di fantasia o utilizzando il proprio nome vero. evitate di firmarvi con nomi di altre persone, cosa sleale e di cattivo gusto. buona discussione

ARE YOU NOT ITALIAN? PLEASE CLICK HERE AND LEAVE A MESSAGE -

domenica 22 giugno 2008

120) CALMI E SERENI, fino al 18 luglio, poi vedremo.


Standby dell'amministrazione fino al 18 luglio, con gravissimi danni per il paese di Scorzè, poi arriverà la sentenza del consiglio di stato, che qualcuno ancora sostiene di conoscere in anticipo...
.
e a quel punto qualcuno potrà finalmente spiegare...
e qualcun altro dovrà spiegare.
.
qualcuno potrà giustificare..
e qualcun altro dovrà giustificarsi.
.
qualcuno uscirà allo scoperto
e qualcun altro dovrà nascondersi.
.
qualcuno parla ed è troppo sicuro
e chi dovrebbe parlare invece continua a tacere.
.
ce ne sarà per tutti.
.
ognuno si prenderà le proprie responsabilità, onesti e disonesti, puliti e sporchi, chi c'era e chi tramava, ad ognuno il suo.
.
Questa amministrazione scomoda, ostacolata, ricattata, minacciata, non allineata, non alla mercè, non schiava dei potenti, ma pulita, forse ingenua ma onesta potrà finalmente tirare fuori sassolini dalle scarpe e verità dai cassetti, e qualche losco figuro dovrà preoccuparsi.
.
non mi importa cosa diranno gli avvocati e i tribunali, non mi interessa l'esito della sentenza, che a sentir loro pare già scontato, mi importa che il mio paese sappia tutto fino in fondo, perchè è Scorzè che sta pagando e che deve giudicare.

30 commenti:

planeta curioso ha detto...

Eso me parece yoga, me gusta mucho el yoga :-)

Asburgico ha detto...

"non mi importa cosa diranno gli avvocati e i tribunali, mi importa che il mio paese sappia tutto fino in fondo, perchè è Scorzè che sta pagando e che deve giudicare."

Ecco appunto.
Al di là della "malizia" dei giornalisti (o giorlanai), i due articoli apparsi sabato relativi all'argomento non mi sono parsi granché. Tralascio la Nuova perché ormai é un caso disperato, ma in generale le esternazioni di sindaco e giunta sull'argomento sono ancora troppo sterili e buoniste, a fronte della gravità della situazione.
Mi auguro si faccia di meglio.

Asburgico ha detto...

Mi riferisco agli articoli parsi sabato ed anche domenica.

Anonimo ha detto...

potreste mica essere più chiari? Dire che ci sono cose gravi e poi non farsi capire non rende un bel servizio alla cittadinanza. Tanto come asburgico nessuno ti fermerà per strada: potresti contestualizzare?

nicola71 ha detto...

C'è una causa in corso che terminerà il 18 luglio e fino a quel momento non si deve fare clamore.
Sicuramente chi ha provocato questo casino verrà fuori e allora vedremo e capiremo meglio la situazione.
Da quello che mi sembra di capire c'è una lobbie che vuole cacciare il sindaco che sembra avere il torto di avere bloccato la trasformazione di zona verde in palazzoni.

Anonimo ha detto...

Altro che lobby, ci sono quattro "amici" che con la vecchia amministrazione avevano in mano cubature per centinaia di appartamenti e una bella scuola elementare in centro da abbattere per fare negozi e uffici.
Secondo te questi sono contenti? Se Scorzè fosse in Sicilia sarebbero già spariti sindaco e consiglieri dentro qualche pilone dell'autostrada, qui non si arriva a tanto ma la guerra alla amministrazione è chiara.

Anonimo ha detto...

Per essere precisi sono due i gruppi che stanno facendo di tutto per mandare a casa il centrodestra: c'è il gruppo degli affari edilizi e sopratutto il gruppo di quelli che hanno perso le elezioni e che hanno politici a tutti i livelli per fare pressione e il fatto che questi qua conoscono le sentenza in anticipo è la prova.

Anonimo ha detto...

forse sapeva anche qualcun' altro le cose in anticipo perchè il concorso al consiglio di stato del come è datato 07/06/2008 e la sentenza del tar è uscita il 09/06/2008....viva le lobby degli assessori al turismo...

Anonimo ha detto...

scusate ricorso non concorso

cicio ha detto...

La giunta Caverzan ha bloccato la scuola nei campi che costava 6 milioni di euro perchè bisognava alzare la campagna di qualcuno a spese dei cittadini per poi costruire palazzine e appartamenti per arrichire qualcuno e anche qualcunaltro. Ogni volta che sul giornale sembra che cade la giunta qualcuno e qualcunaltro offrono champagn in piazza.

Asburgico ha detto...

per "gravità della situazione" logicamente mi riferivo al commissariamento ed alle sue conseguenze, su cui mi pare si sia ampiamente discusso in questo forum;

angelo ha detto...

- forse sapeva anche qualcun' altro le cose in anticipo perchè il concorso al consiglio di stato del come è datato 07/06/2008 e la sentenza del tar è uscita il 09/06/2008....viva le lobby degli assessori al turismo... -

ma tu guarda che la prima gallina che ha fatto l'uovo è qui che canta
è solo un errore di battitura caro il mio rino o come cazzo ti chiami ... sei comunque uno di quelli che non hanno diritto di parlare perhè marcio fino al collo... qualcuno di voi sa se qualche bed & beakfast ha avuto col piano regolatore un bell'ampliamento? ... ce n'è per tutti e i signori che hanno fatto il ricorso tutti sanno chi sono e che cosa hanno fatto in 4 anni vergogna
qualcuno sa

Anonimo ha detto...

qualcuno sa???
tutti sappiamo ma cosa credete che siamo fessacchiotti?
scendere in piazza tutti!!!

SAVIO2 ha detto...

Per essere precisi sono due i gruppi che stanno facendo di tutto per mandare a casa il centrodestra: c'è il gruppo degli affari edilizi e sopratutto il gruppo di quelli che hanno perso le elezioni e che hanno politici a tutti i livelli per fare pressione e il fatto che questi qua conoscono le sentenza in anticipo è la prova.

PAROLE SAGGE SAVIE , FIRMATI EL SAGGIO , LA GENTE CAPISCE SONO D'ACCORDO SCENDIAMO IN PIAZZA!

Anonimo ha detto...

i giornali scrivono ciò che vogliono e el sindaco dovaria ndar in teevision a parlar anca de scorsè cussì no la censura nissun

Anonimo ha detto...

Ci sono almeno cinque o sei personaggi che vorrebbero far sparire questa amministrazione al completo, e sono tutti grossi calibri che con la vecchia giunta avevano peso nelle scelte urbanistiche, casualmente avevano quasi un monopolio del mattone.

Anonimo ha detto...

errore di battitura....che ragazzo ingenuo..eora te me ghe ciapà per mona. se lo fanno degli altri sono bastardi figli di...... ladri...tramacioni, il vostro è solo un errorino di battitua (battuto 3 volte) forse scriveva un cieco....

Anonimo ha detto...

ma di che parli?
le date non sono quelle riportate da te, solite bojate.

Anonimo ha detto...

ho il foglio sotto mano, so leggere, ho finito la 5à elementare...

Anonimo ha detto...

P.S. come non rispondere ad un' accusa precisa....

Anonimo ha detto...

ce l'ho anch'io il foglio sottomano, e non è così.
Igino, leggi meglio!

B52 ha detto...

Caro Anonimo (considerato che copia del ricorso al Consiglio di Stato possono averla solo i controinteressati, tu sei sicuramente uno dei 5 firmatari del ricorso al Tar, quindi faresti più bella figura a firmarti col tuo nome, e prenderti la responsabilità di quello che scrivi, oltre a quello che fai), proverò a spiegarti come stanno le cose.
La data a cui ti riferisci, ossia il 7 giugno, non corrisponde a nessuna data "ufficiale", cioè la data di notifica o di deposito, ma è semplicemente la data che l'avvocato mette accanto alla propria firma, e tale data non ha formalmente e giuridicalmente alcun valore. Come in una lettera, cioò che fa fede è il timbro postale, non la data che lo scrivente appone nello scritto, che può anche non essere veritiera.
Il motivo è facilmente spiegabile: quando un avvocato scrive un atto (una citazione, un ricorso, una istanza, ecc) non accade praticamente mai che egli prenda una pagina Word totalmente nuova, ma spessissimo si prende un atto precedentemente scritto, della stessa tipologia, si cancellano le parti narrative, tenendo buone le parti standard (ad esempio l'intestazione, il mandato, la chiamata, ecc..). Spesso e volentieri, luogo, data e firma si copiano-incollano da atti precedenti, e non sempre ci si ricorda di aggiornare la data, proprio perchè non ha alcun valore giuridico. Mi è capitato di leggere atti che portavano addirittura la data di qualche anno prima rispetto alla data di notifica e deposito, è una cosa normale. Se poi si hanno tempi stretti, la probabilità che questo accada aumenta ancora di più.
Ecco svelato il mistero.
E del resto, è risaputo che per scrivere un appello ad una sentenza, non basta saperne l'esito, ma è necessario averla per esteso, esaminarne attentamente le motivazioni in fatto ed in diritto. A tal fine non è sufficiente una mera fuga di notizie.
Considera anche che l'avvocato che ha fatto il ricorso non è lo stesso che ha curato la causa al Tar, ma è di Roma ed è stato ingaggiato solo successivamente.
La sentenza è stata resa inter partes il 4 giugno (il che signoifica che prima materialmente non esisteva), e secondo te in soli 3 giorni l'avvocato avrebbe ricevuto tutta la documentazione da Venezia e scrittto 31 pagine di ricorso???
Anche solo per leggere gli atti del primo grado ed inquadrare la questione non avrebbe avuto materialmente il tempo per farlo.
Quindi, come vedi, le tue sono solamente chiacchiere inutili.
Saluti.

Asburgico ha detto...

Puoi sempre chiedere conferma alla tua avvocatessa, penso che una consulenza al volo possa rientrare nei 300 euro che hai speso ;)

Anonimo ha detto...

caro B52 LA copia è ARRIVATA ANCHE AI CONSIGLIERI SURROGATI E DECADUTI, QUINDI STAI SBAGLIANDO LE TUE RICERCHE. cOMUNQUE LA TUA DIFESA ANCHE SE PLAUSIBILE MI SEMBRA FLEBILE, BASARE TUTTO SU UN' ERRORE DI COPIATURA DI WORD.....PUO' ESSERE MA SE FOSSE SUCCESSO DALL' ALTRA PARTE SARESTI STATO COSI' INDULGENTE????O AVRESTI GRIDATO ALLO SCANDALO, ALL' INCIUCIO E VIA COSI' CON PARANOIE INFINITE SULL' INFLUENZA DI CERTE PERSONE ECC...L' ERRORE C'E' STATO SE TU LO DEFINISCI UNA CASUALITA' PERMETTIMI DI PENSAR MALE ANCHE PERCHE' SE L' AVVOCATO AVESSE AVUTO DELLE DRITTE SULLA SENTENZA ALLORA AVREBBE AVUTO BEN PIU' DI 3 GG...

Anonimo ha detto...

Sta a vedere che ci ha messo lo zampino qualche politico...

B52 ha detto...

Guarda che lo scandalo non é scoppiato perché qualcuno ha gridato allo scandalo, ma semplicemente perché qualcuno dei TUOI si é dato vanto, pubblicamente ed anche a mezzo stampa, di aver appreso l'esito del procedimento prima che la sentenza fosse stata pubblicata, e conseguentemente é stata avviata una inchiesta disciplinare all'interno del Tar.
La polemica l'avete creata voi da soli, e l'iniziativa disciplinare é partita dal tribunale amministrativo, quindi quel tentativo di mettere gli altri sul vostro stesso piano, oltre a non essere plausibile, non é suffragato da nessuna prova e da nessun elemento oggettivo.
Ritenta, sarai più fortunato.

Anonimo ha detto...

Tra l'altro il 7 giugno é di sabato...
Se un avocato de roma lavora de sabo, mi so Bill Gates!!!

Anonimo ha detto...

ma, mi tengo i miei dubbi..comunque so daccordo, i romani no lavora mai de sabo...

mahendra ha detto...

look like " SAMEDI " in my language !

Bernardo Provenzano ha detto...

Un momendo...;debbo finire di scrivere....