:::::::: REGOLE DI CORRETTEZZA::::::::

Vi prego di evitare di parlare in modo offensivo, blasfemo, accanito o pesante contro persone riconoscibili.
In questo blog sono tutti benvenuti, e tutti possono intervenire in anonimato (ma ricorda che il tuo pc viene identificato), con un nome di fantasia o utilizzando il proprio nome vero. evitate di firmarvi con nomi di altre persone, cosa sleale e di cattivo gusto. buona discussione

ARE YOU NOT ITALIAN? PLEASE CLICK HERE AND LEAVE A MESSAGE -

lunedì 5 novembre 2007

18) SCUOLE: BUONI PASTO CONTESTATI

l'idea è buona, il nuovo metodo è preciso, semplifica le operazioni di controllo, non può essere falsificato e dà la possibilità per chi lo desideri di evitare di recarsi in banca o in cartoleria a comprare il vecchio blocchetto cartaceo.

eppure, da quanto visto e sentito all'assemblea presso il cinema elios, tale scelta degli uffici comunali desta un vespaio: una parte dei genitori, alcuni in buona fede, altri manovrati ad arte, inveiscono e dichiarano la propria avversità al nuovo sistema, altri sono favorevoli ma non hanno ben inteso il meccanismo, altri ancora hanno inteso tutto ma non sanno come ottenere il fantomatico "codice" che contrassegnerà ogni utenza. Altri contestano il prezzo del pasto, altri sostengono che altrove il buono costa meno, e mille altre obiezioni più o meno gentili...

strano... eppure il sistema è pratico, i pasti sono sani ed equilibrati,studiati da un'equipe medica; i prezzi sono superiori a quelli di qualche comune ma sono inferiori a molti altri, e la qualità è certamente diversa; la scelta sull'acquisto conserva il vecchio metodo (acquisto dei buoni per contanti) solo eliminando il cedolino cartaceo, ed in più dà un'alternativa intelligente e rapida (addebito in banca ed sms), il responsabile finanziario ha spiegato bene che tutto ciò porta ad un risparmio di alcune migliaia di euro, e che nonostante l'ingente aumento dei costi del personale l'aumento del pasto è assolutamente minimo, che è stato deciso di aumentare di pochissimo il prezzo del pasto nonostante i prezzi degli alimenti siano lievitati di molto (e le mamme che vanno a far la spesa lo sanno), eppure la sala era in subbuglio...

le cose in realtà hanno un perchè: è mancata una buona e tempestiva informazione.

ciò che di fatto veniva contestato non erano i costi, la qualità, il servizio o il nuovo metodo di pagamento, ma il cambiamento senza un adeguato avviso, la scelta calata dall'alto senza una adeguata informazione, e su questo c'è poco da dire: quei genitori hanno ragione.

allora, invece di far sgolare dirigenti ed economi, a spiegare tecnicamente vantaggi ed assoluta buonafede, invece di perder ore ad illustrare la bontà della scelta fatta, sarebbe stato più serio dire: CARI GENITORI, AVETE RAGIONE. LA SCELTA ANDAVA PROSPETTATA PER TEMPO, SPIEGATA E FATTA MATURARE, VI CHIEDIAMO SCUSA PER LA MANCANZA DI INFORMAZIONI, CI SERVIRA' DA INSEGNAMENTO PER IL FUTURO.

e' vero inoltre che nel frattempo nessun bambino è rimasto senza pasto, e che comunque il servizio mensa è FACOLTATIVO, e che chiunque non lo ritenesse valido o conveniente può non usufruirne.

8 commenti:

marica ha detto...

secondo me il nuovo sistema con l'addebito in conto e conferma via sms è pratico e veloce.
Per chi non ne vuole sapere è ancora valido il pagamento alla carive. Sicuramente si poteva parlarne prima, ma credo che sia stato tutto abbastanza chiaro. Solamente non ho ancora capito se il codice arriva a casa o devo passare a prenderlo in comune.

Luana ha detto...

Ogni cambiamento, novità, iniziativa è destinata a portare subbuglio a Scorzè...

Condivido il fatto che l' informativa doveva essere più chiara e anticipata nei tempi, in modo da permettere a tutti i genitori di capirla ed eventualmente chiarirla con chi di competenza...sono le informazioni pratiche che sono mancate (tipo come ottenere il codice,da chi si riceve? come presentare l' adesione per più familiari - un unico codice da utilizzare con la stessa ricarica, ma come? Cosa scrivere nel sms di ricarica - l' importo e basta o altro?).

Ma sono altrettanto convinta che sia una soluzione intelligente ai buoni cartacei...ai genitori contrari al sistema di ricarica tramite sms è stata comunque data l' alternativa...


Forza, diamo un pò più di fiducia...

giacomin ha detto...

possobile che ogni novità debba scadere su litigio politico? tutti ricaricano telefonini, sky, schede carburanti, parcheggi o altro, perchè gridare allo scandalo per una briciola di modernità? certo qualche informazione pratica più precisa sarebbe utile.

Anonimo ha detto...

il codice arriva a casa o si va a prenderlo in comune?

Anonimo ha detto...

2007 il telefonino lo hanno quasi tutti, pero'.... per questi servizi servono sempre almeno due alternative....

Asburgico ha detto...

Ho visto qualcosa di simile con le Z.T.L. di Bologna. compri un tagliandino, mandi un sms ad un numero e gli scrivi il tuo numero di targa, così puoi circolare per una giornata. Effettivamente non è semplicissimo, ma molto pratico.

meglioilcartaceo ha detto...

ma vi rendete conto che con il pagamento in banca, sia rid sia bonifico si spendono 5 6 euro ogni volta, che è come 2 pasti.

arachesostufo ha detto...

visto l'ultimo intervento credo ci sia un pò di confusione...

entro questa sera cercherò di dare tutte le informazioni corrette.