:::::::: REGOLE DI CORRETTEZZA::::::::

Vi prego di evitare di parlare in modo offensivo, blasfemo, accanito o pesante contro persone riconoscibili.
In questo blog sono tutti benvenuti, e tutti possono intervenire in anonimato (ma ricorda che il tuo pc viene identificato), con un nome di fantasia o utilizzando il proprio nome vero. evitate di firmarvi con nomi di altre persone, cosa sleale e di cattivo gusto. buona discussione

ARE YOU NOT ITALIAN? PLEASE CLICK HERE AND LEAVE A MESSAGE -

lunedì 29 ottobre 2007

13) QUANDO DORMIVO CON LE FINESTRE APERTE

parlarne oggi sembra fantascienza, ma fino a quindici anni fa a Scorzè dormivamo con le finestre aperte, non c'era il climatizzatore, il fresco della notte portava refrigerio nelle nostre case.
Fuori l'auto di famiglia era parcheggiata in giardino e quasi mai era chiusa a chiave, addirittura il cancello aveva le ruote bloccate da ciuffi d'erba e terriccio dato che non veniva chiuso se non per andare in ferie ad agosto.
In tutto il paese erano in pochi ad avere l'antifurto, solo qualche medico, industriale o commerciante ne sentivano il bisogno, e comunque lo inserivano a far buona guardia alla abitazione momentaneamente vuota, in caso di viaggi, ferie o serate fuori casa.
Avevo amici e parenti che non chiudevano le porte neanche di notte, "tanto non abbiamo niente da portare via..."
Furti, rapine, sequestri e scippi li vedevamo solo in tv, e ci sembrava un mondo lontano ed irreale.

oggi, pur vivendo in un paese mediamente tranquillo, ci siamo dentro fino al collo, siamo costantemente all'erta ed impauriti, o perlomeno preoccupati. La nostra storia non ci aveva preparati ad un simile cambiamento, e chi vive di espedienti furti e malavita ha trovato terreno fertile, ha trovato brava gente non abituata a difendersi.

furti nelle abitazioni, spaccate ai negozi ed alle auto in sosta sono ormai fatti consueti, ogni abitazione è munita di antifurto attivo soprattutto quando si è in casa, e la tranquillità non risiede più qui.

il prodotto più importato dall'estero è la malavita.

come porre rimedio?

12 commenti:

fronteveneto! ha detto...

Ghe voe a guardia armata! Cussi podemo dormir anca sensa coverte!

Anonimo ha detto...

probabilmente il problema non è risolvibile. dovremo chiuderci in casa difenderci da soli. non sono previsti potenziamenti delle forze dell'ordine, invece di extracomunitari ne arrivano migliaia ogni giorno.

B52 ha detto...

Per il porto d'armi bisogna fare tante carte?

arachesostufo ha detto...

nulla di speciale: moduli da ritirare al poligono di mirano, certificato medico, certificato salute mentale, minicorso teorico (una mattina), prova di tiro (stessa mattina) e sarai un detentore di porto d'armi.

Anonimo ha detto...

qua i ze tuti mati. i zoga ai coi boi. matigueraaaa

cip ha detto...

c'e poco da scherzare, il problema è serio e non gestibile, e per quanto mi secca dirlo aveva ragione la lega quando diceva di chiudere, di far passare solo chi aveva un lavoro e di prendere impronte e dna preventivamente. oggi la maggioranza dei delitti vengono commessi da extracomunitari, ma sono talmente tanti e talmente certi della poca efficenza della giustizia italiana che non si possono più controllare. e quando sento l'estrema sinistra dire di far entrare tutti semza controlli mi chiedo di chi mi dovrò fidare. il qualunquismo è all'angolo.

fronteveneto! ha detto...

Bravo cip...Noialtri de a Liga Fronte Veneto ghemo sempre dito ste robe...
E i me ga sempre dato dei rassisti.
El problema non ze desso che podemo ancora gestire i 'stracomunitari, el problema ze quando i sarà cussi organizai che non riussiremo pì a far Fronte.
Paroni casa nostra!!!

B52 ha detto...

Ciò però veccio mio, Liga Fronte Veneto xe alleada co Mastella, Diliberto, Bertinotti, e compagni fautori dell'indulto e dee frontiere verte pa tutti.
Come ea metimo?

fronteveneto! ha detto...

Caro el me aereo da guera!
Te ghe vorissi ti co i to armamenti...
Ma che colpa ghemo noialtri de a base se Comencini no ghe bastava el posto da Segretario General a San Bonifacio e el voeva un posto da soto soto quasi quasi segretario in Ministero...
Ti pensa che sto porsel nei ani '90 el jera Consijere Rejonae del Movimento Social (vai co i teroni...), po ghe ga fato e scarpe a Rocheta e a Marin (dea serie noialtri Veneti se ciavemo co e nostre man...), ae elession ultime el se ga messo co Lusuria e Carusi vari e da poco par che el sia co Caroeo Pepè pa far a DC quea vera, no come Forsa Italia...
Te dovarissi averlo incontrà anca ti ultimamente che te si de centro e i sercava de metterteo...

alabama ha detto...

pulizia, è ora di fare pulizia. rastrellamenti, documenti ok, lavoro in regola, oppure FUORI. carucarli in autobus e consegnarli ai rispettivi paesi costa infinitamente meno che gestirli, e riparare i danni,spesso irreparabili, che sta gentaglia senza valori produce sistematicamente. ed in casa propria sparare a vista.

fronteveneto! ha detto...

Ancora pi fassie! Spararghe so i gomoni co i ze drio rivar!

Anonimo ha detto...

guadagna col turismo: diventa scafista!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!