:::::::: REGOLE DI CORRETTEZZA::::::::

Vi prego di evitare di parlare in modo offensivo, blasfemo, accanito o pesante contro persone riconoscibili.
In questo blog sono tutti benvenuti, e tutti possono intervenire in anonimato (ma ricorda che il tuo pc viene identificato), con un nome di fantasia o utilizzando il proprio nome vero. evitate di firmarvi con nomi di altre persone, cosa sleale e di cattivo gusto. buona discussione

ARE YOU NOT ITALIAN? PLEASE CLICK HERE AND LEAVE A MESSAGE -

venerdì 21 dicembre 2007

35) STELLATA DELLO SPORT

Bella ed intensa serata quella appena terminata presso il cinema elios di scorzè; decine di atleti di ogni età ed ogni disciplina sono stati premiati per il loro impegno e risultati.
Presenti genitori, amici, associazioni e cittadini ad ammirare ed applaudire atleti, organizzatori e società sportive in una manifestazione che coinvolge ogni anno più persone e che sta divenendo una gradevole consuetudine.
Oltre alle più note società di atletica, ciclismo e calcio, sono state apprezzate una miriade di altre realtà che vanno dalle arti marziali al pattinaggio, dalla vela ai motori a due e quattro ruote, dalla velocità su pista al cicloturismo di squadra o in solitaria, fino al nuoto, al ballo, ginnastica tiro alla fune e danza classica. Bravi i giovanissimi ballerini che si sono esibiti sul palco.
Ospiti graditi anche se non atleti un giovane regista ed un piccolo genio di matematica e fisica di ritorno dalle olimpiadi per cervelloni tenutesi in iran ed in libano.
Il momento più emozionante è stato quello durante il quale alcuni dirigenti del calcio-milan hanno consegnato ai genitori di marco (deceduto in un incidente stradale) la maglietta di kakà autografata, esaudendo un desiderio espresso dal piccolo e sfortunato tifoso milanista.

Non sapevo che a scorzè ci fossero un così nutrito stuolo di giovani promesse dello sport e così tanti sportivi in assoluto, e questa serata mi ha provocato intense emozioni, ho percepito impegno, fatica, ma soprattutto tanta disinteressata passione, tanto amore per ogni attività intrapresa e tanti sogni di importanti traguardi. Mi sono commosso al vedere i vecchi cannisti che mi hanno insegnato a pescare trent'anni fa e che ancora insegnano ai bambini, il giovanissimo giocatore di bocce assieme all'anziano maestro, la bellissima ballerina classica identica alla madre quando aveva la sua età e figli di miei coetanei con gli stessi occhi e passioni dei genitori.

Lo sport è uno di quegli argomenti sani trasversali che abbattono barriere e ideologie, facciamo dello sport il nostro biglietto da visita, investiamo in strutture ed impianti, abbiamo un capitale immenso, facciamolo fruttare.

1 commento:

dani ha detto...

magari si poteva fare un pò di pubblicità.
a casa mia non lo sapeva nessuno.