:::::::: REGOLE DI CORRETTEZZA::::::::

Vi prego di evitare di parlare in modo offensivo, blasfemo, accanito o pesante contro persone riconoscibili.
In questo blog sono tutti benvenuti, e tutti possono intervenire in anonimato (ma ricorda che il tuo pc viene identificato), con un nome di fantasia o utilizzando il proprio nome vero. evitate di firmarvi con nomi di altre persone, cosa sleale e di cattivo gusto. buona discussione

ARE YOU NOT ITALIAN? PLEASE CLICK HERE AND LEAVE A MESSAGE -

martedì 23 dicembre 2008

167) VARIANTE ALLA 515, ALBINO LUISE DICE LA SUA, ma è solo sua... se la tenga.

nuova venezia 12-dic-2008

SCORZE’. «Qualunque sia l’esito delle prossime elezioni, non ci sarà più il tempo per decidere dove, come e quando realizzare la variante alla 515, ma ci si potrà solo impegnare a velocizzare l’intero iter, condividendo con la Regione, il percorso che ancora rimane per completare l’opera». Sono le parole dell’ex assessore ai Lavori pubblici ed esponente del Pdl di Scorzè Albino Luise riguardo all’imminente avvio del bando per i lavori della tangenziale nel tratto da via Mestrina a via Volta, a Nord della centrale elettrica.

Da Luise arriva un sì per come la Regione sta conducendo la realizzazione dell’opera che, di fatto, si scontra con la presa di posizione della Lega e dell’ex sindaco Clara Caverzan che vorrebbero lo spostamento a Sud. Dunque il tema viabilità all’interno del centrodestra è ancora aperto. «Si è parlato di immobilismo della Regione - osserva Luise - ma l’arrivo in questi giorni delle lettere ai proprietari dei terreni per i rilievi, dimostrano il contrario. Senza contare che le risorse stanziate hanno permesso di partire coi lavori a Noale. Scorzè non può più attendere. Quest’opera è indispensabile per la vivibilità del nostro centro, che deve essere quanto prima liberato dal traffico dei mezzi pesanti e da quello di attraversamento».

Poi Luise lancia un monito agli alleati. «Uno dei punti cardine del nostro programma - dice - sarà la viabilità, specie la questione della variante alla 515 che servirà ad intercettare i veicoli della Castellana per raggiungere il casello del Passante». (a.rag.)

gazzettino 13 dic 2008

Scorzè - Il Popolo della Libertà di Scorzè prende posizione sul progetto di variante della 515. «In questo periodo la Regione - sottolinea Albino Luise, ex assessore a Lavori pubblici e Viabilità nella giunta Caverzan - non solo ha reperito le risorse necessarie per il finanziamento, prima insufficienti, ma ha altresì migliorato il progetto più rispondente alla mutata localizzazione del casello del Passante previsto tra Martellago e Cappella.
Le risorse inizialmente stanziate hanno permesso l'inizio dei lavori nel tratto di Noale».Proprio in questi giorni starebbero per essere recapitate le notifiche per i rilievi ai proprietari dei terreni interessati. L'ex assessore fa presente che la caduta dell'Amministrazione e l'arrivo del commissario, causato, rimarca Luise, dai consiglieri d'opposizione del Pd e da alcuni dissidenti, sarebbe venuta meno quella mediazione politica necessaria per realizzare l'opera nei migliori dei modi. Un esempio per tutti, gli effetti negativi riscontrabili nella realizzazione del sottopasso di Via Verdi e via Rossini a Peseggia e Gardigiano, che starebbe per essere ultimato difformemente da quanto auspicato dall'ex assessore.«Qualunque sia l'esito della prossima tornata legislativa - continua Luise - non ci sarà più tempo per decidere dove, come e quando realizzare la variante 515. Si potrà solo sollecitare il completamento dell'iter condividendo con la Regione il percorso che ancora rimane da completare».
L'ex assessore, sottolineando l'impellente necessità della variante 515 per eliminare il traffico pesante dal centro, annuncia che per il prossimo programma del Pdl la viabilità sarà uno dei punti fondamentali. «In particolare, la variante alla 515 a sud di Scorzè per intercettare il traffico della 245 e raggiungere il casello autostradale e una circonvallazione a nord di Scorzè in modo da realizzare una sorta di anello esterno e distribuire il traffico in più arterie».Renzo Favaretto

E così il signor Albino Luise dice la sua sull'argomento "variante alla 515", e dice la sua nonostante il partito nel quale egli milita sostenga il contrario, dimenticando che la decisione di TUTTA l'ex amministrazione (di cui ha fatto parte) è quella di spostare a sud della centrale il tracciato, uno spostamento di circa duecento metri che solleverebbe una zona del paese da ulteriori disagi.

Albino Luise, politico locale da una quarantina d'anni, è oggi delegato Pdl, ieri membro di Forza Italia, l'altro ieri sindaco poi vicesindaco, assessore, consigliere per la Democrazia Cristiana ...... con simpatie per i vecchi irriducibili ex-democristiani come lui, oggi arzilli gerarchi di schieramenti di centrosinistra e dei quali (non ostante pubblicamente abbia sempre dichiarato il contrario) condivide e promuove l'obsoleto progetto della 515, in barba agli elettori di centrodestra, in barba alle promesse solenni di Renato Chisso, in barba all'ex sindaco Caverzan che lo nominò assessore, in barba al rispetto per le famiglie che si vedrebbero una camionabile passare sulle proprie teste a pochi metri dalle loro abitazioni, ed in barba ad un impegno preso con tutti i cittadini già dal 2004 .... sono proprio curioso di sapere come la prenderà il neonato Pdl ....

Ad una riunione tra Pdl e Lega Nord, il succitato Luise Albino dichiara addirittura che l'ex amministrazione non ha voluto proporre nessuna soluzione alla variante .... e viene sbugiardato in modo sacrosanto alla presenza di tutta la neonominata delegazione del Pdl (in buona parte apprezzabile, giovane e preparata), infatti non solo l'ex amministrazione aveva scelto il tracciato più idoneo scegliendo fra 3 possibilità proposte da Venetostrade, ma addirittura aveva accettato ben 2 ipotesi su tre, dando a lui (Luise all'epoca era assessore di riferimento) l'incarico di riferire le scelte fatte agli uffici regionali competenti... che fine abbia fatto l'ambasciata non è detto saperlo, cosa abbia lui chiesto realmente a Chisso e Vernizzi è un mistero, certo che della scelta della maggioranza (sindaco, 6 assessori e undici consiglieri testimoni) lui sembra non ricordare nulla, o forse preferisce non ricordare o meglio VUOLE non ricordare.

Il bello è che il Pdl si è preso l'impegno di fronte alla cittadinanza (e lui fa orecchie da mercante), il commissario Vernizzi propone 3 soluzioni (e lui fa orecchie da mercante), l'assessore Chisso promette di ascoltare l'amministrazione e si impegna a spostare la strada, ma Luise preferisce il progetto vecchio, quello che il buon Igino Michieletto sostiene contro il volere popolare.

Già tre anni fa, ancora assessore di Forza Italia Luise va sul giornale per chiedere la realizzazione dell'opera secondo il vecchio progetto (leggi articolo), oggi rilascia un documento dove sostiene con forza la necessità di velocizzare i tempi di realizzazione... le stesse cose che chiede Igino Michieletto (PD) nelle sue interrogazioni regionali...anche il sottopasso di via Verdi è stato chiesto dalla ex-maggioranza di dimensioni atte ad impedire l'accesso ai camion (vedi articolo), anche se Luise lo avrebbe voluto camionabile, la regione lo realizza solo per auto e Luise si lamenta....

Allora mi chiedo, dato che Luise parla contro quanto concordato con l'assessore regionale Chisso, Forza Italia, ex sindaco, ex amministrazione e maggioranza della popolazione, mi chiedo, dicevo, a nome di chi parli questo signore, a che titolo, cosa voglia (a parte la strada come la vuole Igino), mi chiedo chi egli rappresenti dato che i suoi compagni di partito non la pensano come lui .... mi chiedo "a nome di CHI il signor Albino rilasci dichiarazioni alla stampa... forse semplicemente lui ha cambiato idea, o forse l'ha sempre pensata così ma solo ora ha voluto esternare la propria opinione, personalmente non me ne meraviglio, non nutro una gran stima per il signor Albino, e non mi è mai piaciuto il suo modo di porsi con colleghi amministratori, detesto il suoi modi poco chiari e il suo "non comunicare" su fatti di pubblico interesse neppure con i colleghi amministratori, neppure con chi presiedeva la commissione che discuteva i lavori del suo referato... detesto i suoi "tanto fasso come che vojo" rifilati con superbia ad una commissione o ad una squadra che lavorava per il bene del paese, detesto in generale l'arroganza e la saccenza.... pensavo di imparare qualcosa dal vecchio Albino... spero di non aver assorbito niente del suo modo di fare.per tornare al "chi rappresenti il signore in questione".... non saprei proprio, forse rappresenta solo quella vecchia classe politica ex democristiana della prima repubblica che tutti credevamo finalmente scomparsa, ma che ha ancora qualche logevo, nostalgico e a volte ambiguo anziano rappresentante.

Per fortuna nulla è per sempre, largo ai giovani.

43 commenti:

Anonimo ha detto...

Unitevi a me:

"Luise Vaffanculo!!!!!"

Anonimo ha detto...

la coerenza questa sconosciuta...bel fajan "sto" Luise

basta veci ha detto...

Ma chi vuoi che lo voglia un personaggio così? Ha stancato tutti, è un recordman di inaffidabilità e incoerenza. A CASA

Anonimo ha detto...

Albino Aldino Fidelmino Gino Igino Graziano Giuliano Adriano tutti a casa che è ora.

Anonimo ha detto...

sono già a casa basta lasciarveli così avremo più tempo per controllare i più giovani le maleerbe non sono ancora estirpate le donne di v de gasdperi invece di staccarsi i peli che estirpino democristiani brutte figure porche bastaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

Wake Up Fiesso ha detto...

IL NOSTRO BLOG AUGURA A TUTTI I LETTORI DI "ARACHESOSTUFO" E AI SUOI AUTORI UN FELICE NATALE E ANNO NUOVO.

Anonimo ha detto...

ancora con spostarla a sud... ma o si fà a nord o non si fà. nn lo avete ancora capito.nn capisco perchè quelli di Salzano dovrebbero volere la strada cha quelli di Scorzè nn vogliono, ma che però a loro (scorzetani) fà comodo.
Se qualcuno me o spiega ghe dao un basetto so e ciappe.

Anonimo ha detto...

Cazzate, la strada 515 è la Padova-Treviso, non è di Scorzè e non è di Salzano, è per tutti e non è concepibile che debba essere vincolata ad un comune piuttosto che ad un altro.
E poi, sono stati stanziati i soldi??? Comunque sia se si può si deve spostare.

cavei longhi ha detto...

Forse qualcuno ha TUTTO IL VANTAGGIO a fare proprio lì la strada, per esempio chi ha un terreno che diventerà edificabile e che se verrà spostata la strada rimarrebbe agricolo e di basso valore.

Anonimo ha detto...

Ma non si può passare a pochi metri dalle case con una tangenziale.

Anonimo ha detto...

ma lo sapete che il comitato di salzano CONTRO gli interessi di scorzè e quindi CONTRO lo spostamento a sud della 515 è coordinato dall'unico consigliere della lega di salzano??
e lo sapete che il veto a passare er via spangaro è arrivato all'amministrazione leghista di zer branco?
e lo spete che il sottopasso di via verdi verrà realizato a una sola corsia per senso di marcia ma alto quanto basta per farci pasdsare camion su richiesta dell'amministrazione leghjista di zero branco???
ma gabriele ci stai prendendo per il culo?
critichi luise perchè è un bersaglio facile, ma non ti assumi mai le tue responsabilità.
visto che ci sei, perchè non dici che sulla variante 515 la lega di scorzè non dice proprio nulla? perchè non dici ce non vi siete ancora espressi ufficialmente?
dai, è natale. regalaci la verità.

arachesostufo ha detto...

Caro Anonimo (a proposito di verità),

Sei meno informato di quanto vuoi far credere, è logico che salzano dica la sua per difendere i due campi di 2 proprietari, e non è un vessillo della lega, ma di tutta l'amministrazione che come ben sai non è certo di centrodestra e tantomeno leghista.

Sulla questione via spangaro l'amministrazione di zero branco dice la sua, ma certo non è un dogma.

Per quanto riguarda il sottopasso di via Verdi (che è in territorio di Scorzè) zero branco non c'entra niente, mentre il caro Albino Luise ha sempre dichiarato di volerlo camionabile sui due sensi, e non mi risulta che sarà camionabile (sono stato a vederlo proprio ieri, il buon Albino ha avuto mandato di far realizzare un sottopasso solo per autovetture e doveva attenersi a quello.

Non direi proprio che Luise è facilmente attaccabile, almeno non per sua natura... diventa attaccabile quando essendo assessore ed avendo come incarico quello di portare avanti le istanze della maggioranza lui fa quello che gli gira... allora diventa attaccabile, criticabile e poco serio.

Parliamo del semaforo di gardigiano? delle centinaia di milioni spesi in via Volpati? del suo modo di porsi alle commissioni? un assessore che dice "decidete quello che volete tanto faccio quello che voglio" merita calci nel culo.

LA POSIZIONE DELLA LEGA NORD SULLA VARIANTE ALLA 515 E' CHIARA DA SEMPRE: CI SIAMO PRESI L'IMPEGNO DI SOSTENERE LO SPOSTAMENTO A SUD DELLA CENTRALE,LA STRADA STA BENE SUI CAMPI DI MAIS E NON ADDOSSO AI NOSTRI CITTADINI E QUESTA RESTA LA NOSTRA VOLONTA'. LA LEGA E' COERENTE E CHIARA, NON VENDE I PROPRI IDEALI ED I PROPRI IMPEGNI IN CAMBIO DI UNA CANDIDATURA... A DIFFERENZA DI QUALCUN ALTRO... CARO ANONIMO... ABBI IL CORAGGIO ALMENO DI FIRMARE CON IL TUO NOME.

maria pinciari ha detto...

sto anonimo me par tanto un avocatin da capea

Anonimo ha detto...

Quando ci si prende un impegno bisogna portarlo a termine, oppure è meglio non prenderselo. Siamo stanche di voltafaccia e prezzolati, e anche di ambiziosi che per propri interessi si rimangiano la parola data.

Giovanni Mestriner ha detto...

Caro Gabriele,
ho appena letto il tuo blog. Un amico mi aveva detto nei giorni scorsi che avevi scritto delle cose su Luise e su di me. Potrei risponderti in privato, ma credo sia necessario dirlo in pubblico e chiaramente.
Non concordo con la tua critica a Luise. Tutti noi, nell'amministrazione, abbiamo commesso errori, chi più chi meno. Noi che siamo rimasti nel centrodestra però eravamo anche consapevoli che avevamo fatto cose importanti per il paese, e questo mi ha reso orgoglioso di aver sostenuto questa esperienza negli ultimi 4 anni.
Adesso però non ti capisco. Fai di tutto per distruggere ogni possibilità di andare d'accordo insieme, ti inventi superiorità morali che la lega non ha mai avuto (e che nessuno ha avuto nei confronti della lega), ti racconti vicende che non sono vere.
Non ne capisco il motivo visto che in questi anni abbiamo lavorato insieme e che abbiamo condiviso molti punti di vista.
Giusto per la cronaca, io nel tuo blog ho scritto poche volte, nei primi post. Poi mi sono stati affibiati molti interventi che non ho fatto; non li ho più fatti perchè ho capito che qui di gente estranea al piccolo circuito della politica politicante di scorzè ce n'è veramente poca e il blog ha perso molto interesse. Nelle critiche politiche non ho mai avuto paura di firmarmi e di assumermi le responsabilità e proprio per questo ti scrivo qui e non in privato.
Su Luise sbagli: lo descrivi quasi come il male assoluto, come il grosso problema dell'amministrazione. Ti ricorderai che molte volte io e Albino abbiamo litigato per scelte diverse che volevamo fare. Tu però hai sempre usato un astio che andava sul personale, anche in tante riunioni. Questo non l'ho capito: forse avete caratteri incompatibili, forse non vi siete simpatici. Ma che c'entra questo con amministrare un comune come scorzé di 20 mila abitanti? La politica deve andare al di là dei personalismi, della logica amico-nemico, altrimenti non costruiamo nulla. E' stato uno dei nostri errori in questi anni e adesso o lo superiamo oppure condanniamo scorzé ad altri anni di polemiche inutili; e i problemi rimarranno lì senza che nessuno li risolva.
Entrando nel merito: sulla 515 tutti abbiamo fatto una battaglia.
A cominciarla fu nel 2000 aldo luise e il sottoscritto. Criticavamo molti punti del tracciato e proponevamo delle alternative. Da lì nasceva il progetto dell'anello attorno a Scrozè che, per una fatalità (non ero consigliere comunale al tempo), è agli atti del comune nel 2000 e il primo firmatario sono io.
Però ricordo che quando si parlava anche in questa amministrazione dei problemi di via boschi, tu e altri della lega non eravate molto concordi con me. Secondo te era una battaglia che facevo per mero clientelismo, perchè secondo te avevo preso le mie 227 preferenze lì. E' stato duro farti capire che ho preso la stragrande maggioranza dei voti negli altri seggi dove quelli di via boschi nemmeno votavano, ma mi hai sempre guardato con sufficienza come chi la sapeva più lunga. Ricordo che nel 2005 quando discutemmo della variante di prg e quando venne cancellata la 515 dalla zona di via de gasperi, io proposi di cancellarla anche da via boschi e allora tutta la lega era contraria alla mia proposta. Salvo poi due mesi fa fare un banchetto a cappella e dire che voi della lega siete sempre stati contro l'utilizzo della via boschi come sedime della 515 e a dire, come hai fatto anche qui, che qualcuno si è "venduto per una candidatura". Non so a chi ti riferisci, i venduti li conosci meglio tu di me e quando vuoi puoi pure, in nome della trasparenza, fare anche i nomi.
Io non ho cambiato la mia posizione: dal 2000 ritengo che la soluzione di scorzè sia un anello che da un lato risolva radicamente tutti i problemi della viabilità, dall'altro distribuisca il pesante traffico su più zone al fine di non daneggiare solo alcuni e proteggere solo altri.
L'unica differenza tra ieri e oggi non è la mia candidatura ma un casello autostradale che stanno progettando a sud di cappella e che sarà molto più invasivo di quanto si pensasse. L'iter da pochi gioni si è messo in moto, è stato presentato un disegno e si stanno chiedendo i pareri agli enti interessati. Al di là delle chiacchiere di comodo, questa è la realtà. Pochi la dicono perchè hanno paura di dover affrontare i problemi non secondo la propria ideologia ma secondo la realtà delle cose.
Con il casello in quella posizione le cose si complicano per via boschi: non abbiamo una via alternativa perchè l'idea di utilizzare via spangaro (nata da me in una riunione di maggioranza e poi appoggiata anche da claudio) è stata accantonata per la ferma opposizione del comune di zero branco. Questo ci è stato riferito da Albino Luise. Se però non fosse vero, potresti verificarlo tu, visto che il sindaco e l'amministrazione di zero sono leghisti.
Detto questo, sulla variante sud o nord della centrale, abbiamo in consiglio tutti votato un ordine del giorno. Quella era la nostra posizione comune, il resto sono chiacchiere. Temo però che la realtà ci superi: se prima delle prossime elezioni daranno l'appalto dei lavori sul tracciato vecchio, non ci sarà più nessun strumento legale per opporsi, tranne i ricorsi al tar che i singoli cittadini, se ne avranno diritto e se avranno motivi, potranno fare. Ma i ricorsi al tar non sono fatti per motivi politici, sono fatti solo se ci sono motivazioni di diritto. La politica è altra cosa e se l'iter prosegue significa che sul punto la nostra politica ha fallito; potremo analizzare il perchè e il per come, ma è così.
In più comunque dobbiamo interrogarci sul futuro: dopo 4 anni non è stato ancora approvato un solo atto amministrativo da parte di nessun ente (regione, provincia, comune) che preveda un tracciato diverso. Abbiamo fatto una battaglia molto dura e appassionante, ma non siamo riusciti a scalfire l'impianto amministrativo della variante: è sempre lì ed è sempre quello. Possiamo presentarci agli elettori dicendo che votando noi la strada non si fa? A parte il fatto che nemmeno l'altra volta lo abbiamo fatto, né per via de gasperi né per via boschi, possiamo farlo ora dopo che per 4 anni tutti i nostri sforzi di una diversa programmazione non sono stati fruttuosi?
E' una domanda non retorica. Non ho una risposta, ma credo sia meglio utilizzare questi mesi per capire e per poi decidere.
Albino luise è andato sui giornali e l'articolo riflette la posizione che abbiamo sentito molte volte da lui. Non raccontarmi però che siccome era lui l'assessore alla viabilità del comune è colpa sua se la 515 non è stata spostata: questo raccontalo ad altri che magari possono crederti perchè non hanno vissuto con noi, non raccontarlo a me e ad altri che abbiamo vissuto con te questa amministrazione. La responsabilità della viabilità era sua solo nominalisticamente, perchè tutti noi l'abbiamo tanto o poco gestita. Il fatto è che, molto più semplicemente, il comune di scorzè da solo non poteva e non può fare nulla! Questo lo sapevamo tutti e far finta che non sia così, scaricando il barile l'uno con l'altro è stupido e insignificante e denota un modo di far politica vecchio e insulso. O sulle proposte alternative di tracciato riuscivamo a convincere i comuni limitrofi, oppure dovevamo convincere la regione ad imporre un tracciato diverso ai comuni renitenti. Il problema è che sappevamo tutti che la regione può imporre qualcosa solo con la legge obiettivo e nessuno ci ha mai dato garanzie che la legge obiettivo, nata per le grandi opere come il passante, potesse essere estesa anche alla 515.
Tutto questo perchè ci dimentichiamo di una cosa: il comune di scorzè con le amministrazioni precedenti alla nostra la sua posizione l'aveva già espressa ed era favorevole al passaggio a nord della centrale.
Il fatto che l'amministrazione comunale del 2004 sia cambiata e che abbiamo vinto noi non modifica il fatto che l'iter amministrativo per l'approvazione politica della variante era già concluso con la pubblicazione del tracciato sul BUR. Noi non abbiamo potuto scalfire nulla perchè nulla ci veniva chiesto di dire.
Riassumendo: se non siamo riusciti a convincere i comuni vicini (a causa non solo del fatto che sono di centrosinistra: è vero quello che è scritto nel blog che attribuisci a me e cioè che la lega di salzano è la più intransigente contro la proposta di scorzè) e se la regione non ha la possibilità di inserire la 515 nella legge obiettivo e quindi di modificarne il tracciato, che si può fare?
E' un delitto di lesa maestà discuterne?
Io ovviamente credo di no (l'ultima domanda era effettivamente retorica).
Troverei saggio non discuterne sui giornali, però vorrei ricordarti che il primo a sollevare il polverone è stato codato, con un intervento inutilmente provocatorio e polemico, solo per intervenire senza titolo nel dibattito interno al pdl sulle indicazioni di candidature per le prossime elezioni.
Secondo me sbagli anche sulle altre questioni che rimproveri a Luise, al punto che se continui così lo dobbiamo fare "santo subito".
Via Volpato: sono stati spesi soldi, è vero. Però se tu conoscessi di più il territorio sapresti che non erano cittadini "di" Albino Luise. Erano semplici cittadini che protestavano con il Comune a causa degli errori commessi nei lavori di urbanizzazione (in particolare la scelta degli alberi che hanno danneggiato vergognosamente il marciapiede). La controversia durava da tempo e con danni da parte loro e la nstra amministrazione ha posto rimedio. Quando vuoi, puoi verificare che gran parte dei cittadini lì residenti non hanno votato per Luise e nemmeno per il centrodestra. Puoi dire che avremmo fatto meglio a spendere i soldi in altri interventi più urgenti, non puoi dire però che erano lavori sbagliati. In più mi ricordo che lo stanziamento lo abbiamo approvato anche io e te in consiglio comunale e quindi una parte di responsabilità l'abbiamo anche noi. Solo che a differenza di te, io penso sia stato fatto un buon lavoro e che l'intervento era opportuno. Se altri lavori che stavano a cuore a te a a me non sono andati avanti (ricordo la scuola elementare di cappella, la scuola materna di cappella, la pista ciclabile della castellana) non credo proprio sia da imputarsi ai lavori di via volpato.
Infine il sottopasso di via verdi. Qui, scusami, sei fuori: a me risulta che il genio civile, il ministero della difesa e i vigili del fuoco abbiano imposto al passante di fare un sottopasso alto per il passaggio dei mezzi di emergenza. Ora, se la notizia è diversa, dimmi tu che hanno deciso. Però non riesco a capire che cazzo di colpa avrebbe Luise: lui è andato lì con la proposta nostra di fare una sola corsia per senso di marcia e un sottopasso in cui non passassero camion. Gli altri enti hanno detto di sì al primo punto, sottopasso stretto, e no al secondo perchè devono passare i mezzi militari e di sicurezza. E' un'opera che è dentro la legge obiettivo, non hanno bisogno del consenso del comune. Quindi che dovevamo fare?
Io ho assistito alla discussione che tu ed altri avete fatto con Albino. Lui diceva che nel 2008 non si fa un sottopasso stretto perchè poi non si allarga più e anche fra decine di anni potrebbe verificarsi la necessità di utilizzare un sottopasso largo e a quel punto non si avrebbe più la possibiltà di farlo; mi ricordo che proponeva invece per non far passare i camion di mettere dei dissuasori, dei cartelli o delle barriere in modo da regolare il traffico come volevamo noi. Tu e Claudio invece non vi fidavate e avete più volte proposto che il sottopasso fosse stretto e piccolo. Io penso che con il senno di poi avesse ragione Luise, e non vedo quindi di che lui sia responsabile (oppure più responsabile di me e di te).
Sul carattere invece puoi avere ragione tu, nel senso che la personalità di Luise è ostica. Ma non credo che la mia e la tua siano molto più duttili.

Detto questo, spero ti tranquillizzerai sia sulla mia trasparenza che sulla mia capacità di firmarmi quando faccio politica. Sono impegnato nella costruzione di un grande partito di centrodestra che sia l'attuazione in italia del partito popolare europeo, vecchio obiettivo nato nel 95 con il CDU, poi con l'UDC; oggi ritengo che l'udc nazionale si sia allontanata da questo obiettivo e quindi le strade si sono separate da prima delle elezioni politiche. Se poi ti dà fastidio che tra i nomi proposti per una candidatura a sindaco ci sia anche il mio, fattene una ragione. Siamo in un paese libero e ogni uno di noi ha la facoltà di fare quello che ritiene, anche di candidarsi o meno a qualcosa. Non mi sono mai permesso di discutere i tuoi ideali, spero tu non voglia discutere i miei. Qualora tu lo desideri, però, sono disconibile al confronto quando e dove vuoi.
Giovanni Battista Mestriner

arachesostufo ha detto...

Caro Givanni Battista,

E' un piacere constatare che leggi questo blog e che intervieni per dire la tua, ma mi rattrista un pò il fatto che tu pensi che io abbia qualcosa di irrisolto con il tuo "modus operandi": il fatto è che mi sei sinceramente simpatico e ti ritengo una delle persone più intelligenti con cui ho lavorato in questi anni... mi sembra strano che tu prenda il mio post come una critica a te rivolta, ti garantisco che non è assolutamente così.

Le critiche sono rivolte chiaramente a Luise a al suo modo poco diplomatico e poco democratico di fare l'assessore, cosa che ha ampiamente dimostrato nel corso della legislatura, ERGO: nessun problema a collaborare in futuro con te, ma mille riserve sul fatto che Luise debba tornare ad amministrare... il problema è che voi "dovete" convivere in quanto fate parte della stessa squadra, io invece posso scegliere.

Mi accusi di attribuirti commenti su queste pagine: sorry, non sono io l'anonimo detective da strapazzo.

Questione 515: ribadisco solo un concetto - ci siamo presi l'impegno di fare TUTTO il possibile per spostarla duecento metri più a sud, e l'impegno resterà fino all'ultimo giorno.

la mia parola è una, punto.

ps. quattro chiacchiere e una pizza quando vuoi.

ciao.

Anonimo ha detto...

Mestriner... prrrrrrrrrrrrrrrr

tasisù ha detto...

Secondo me questo Mestriner non conosce il signor Luise oppure fa il finto tonto, si mette a difendere l'indifendibile e chi conosce Luise lo sa bene. Il vegliardo si muove solo per fini personali e tornaconti di paesello.
Forse il fatto che facciano perte dello stesso gruppo politico di improponibili riciclati lo fa straparlare, quello che preoccupa è che questo signore vorrebbe fare il sindaco poveri noi.

Anonimo ha detto...

Mestriner, Luise, Fabris, Longo, Guidotto, Della Nave, pensa ti che partito, pensa ti che porcarie. Peso de Iginio e Pissoeato.

Anonimo ha detto...

Anno nuovo facce nuove.

Anonimo ha detto...

Alcuni democristiani si farebbero la plastica pur di tornare a governare.

No MAFIA ha detto...

cit: "Sono impegnato nella costruzione di un grande partito di centrodestra che sia l'attuazione in italia del partito popolare europeo"

Grazie, ne avevamo proprio bisogno!

Anonimo ha detto...

Praticamente il restauro della Democrazia Cristiana.

No grazie, non ce n'è proprio bisogno.

Freedom Call ha detto...

l'ennesimo partito meridionalista portatore di interessi meridionali.
complimenti, continua così.

Anonimo ha detto...

Sto Mestriner che vuole fare il grande partito, ma cori!

Stefano ha detto...

Mestriner il politico è al servizio del cittadino. La politica non è un lavoro.
p.s. il blog lo legge mezza Scorzè e ricordati che quando cammini per il centro i tuoi datori di lavoro, cioè i cittadini , sia di destra che di sinistra ,ti mandano tutti in coro a "fanculo".

nane ha detto...

Stefano, a chi ti stai rivolgendo?

Anonimo ha detto...

è vero, tutti a casa. Leghisti compresi: litigavano di giorno per poi mettersi d'accordo di notte.
Tutti qui pensano che questa amministrazione ha fatto schifo.

RoBoCoP3 ha detto...

Il solito anonimo che ne sa una più del libro e dice coglionate. Forse non sa che i problemi di questa amministrazione sono venuti da tutte le parti e dai tiramenti di tanti ma non dalla Lega, mi risulta che anche il sindaco lo abbia sempre sostenuto, e anche i giornali hanno riferito di autosospensioni di Forza Italia, di problemi con le civiche, di altri usciti dal consiglio comunale e mai della Lega. Solo per i casini interni di Forza Italia l'amministrazione è stata bloccata per un anno.

nord libero ha detto...

votare PD o PDL sarebbe un suicidio.
Solo la Lega, da sola, potrà fare del bene a Scorzé.
Però dovreste cominciare a fare qualche nome...

Anonimo ha detto...

caro robocop, sveglia! i veri problemi erano proprio causati da questo sindaco che, non contenta del casino che ha combinato, si è messa poi a fare le pagelline come a scuola. E la lega sempre zitta.

ddt ha detto...

meglio le pagelline delle bustarelle.
FORZA LEGA

l'ignorante ha detto...

non sono tanto buono di parlare l'ittaliano parchè sono bittuato a parlare in diaeto però almanco hò le idee chiare e hò solo che una cosa da dire:
leggendo anche le più autorevoli firme di questo blog mi sembra che non ci sippiano grosse novità in termini di idee, progetti, prospettive, soluzioni ma che ci sippiano invece molte critiche, attacchi, polemiche, offese, difese di cose fatte e di persone (fatte anch'esse forse?)
Finisso diccendo che spero che il prossimo sindaco sia una persona di colore che faccia un libro sul "suo enorme sesso" che così almanco andiamo di nuovo da maurizio costanzo, diventiamo di nuovo famosi e siamo tuti più contenti.
ciao scorzè, ala prossima

Anonimo ha detto...

allora il sindaco lo tiriamo a sorte tra tutti i cittadini maggiorenni, uno vale l'altro.

fiorella ha detto...

e allora FORZA IGINO: simpatico, colto e belloccio!
Chissà, magari anche dotato...

Anonimo ha detto...

Se fosse anche abbronzato potrebbe ambire a molto di più.

Anonimo ha detto...

Ma è vero che un figlio della L. Bortolato è di Igino??
Gossip

parmenide ha detto...

l'ho sentito dire anch'io.

exconsigliere ha detto...

i casini che ha combinato la sindachessa? ti riferisci al prg 700000 metricubi cancellati? porte a perte a tutti i professionisti non soltanto a uno solo indirizzato dall'ex capoufficio tecnico? 515? lo sapevate che si era candidata per quelloper prima cosa , cosa volevate che cambiasse idea perche' aveva il culo sulla sediadi sindaco? oppure perchè è andato in quel posto il centro rock feller che già molti andavano a vedere disegni e progetti da un noto notaio P. .. o è la zona super cementificata di via leonardo da vinci a rio san martino a farvi parlare?
poi parli di pageline ... io ero consigliere e non ne ho mai ricevuta una ,,, allora sono d 'accordo con l'altro che dice che meglio pagelline che bustarelle...e anche con chi non vuole ricordare che forza italia ha distrutto coi suoi mal di pancia , cioè sospensioni e autsospensioni , ha distrutto una possibilità che il paese aveva irripetibile speriamo soltanto che molti non dimentichino figuri che non esistono in nessun comune al mondo , compreso luise!

Anonimo ha detto...

Co Luise Dalla Nave Fabris Rigo no se va da nissuna parte, se va contro indrio i ga sento ani e i fa dani

Anonimo ha detto...

Giovanni Mestriner se ga fatto brusare dai democristiani come iu. Pensa se i voe par sindaco uno che vien da naltro partito alultimo minuto.

Anonimo ha detto...

Le strade purtroppo servono, come le antenne per i cellulari, i comuni non dovrebbero star li a tentare di fare gli interessi di uno o l'alto cittadino ma
affrontare il problema della vivibilità dei centri in maniera complessiva, e mitigare il più possibile la presenza di queste infrastutture migliorando l'aspetto dei nostri paesi. Marciapiedi decenti, alberature lungo le strade......., verde pubblico più curato.

MyNaMeIsStEo ha detto...

Credo che tutti coloro che si firmano come anonimo non abbiamo voce in capitolo in nessun tipo di dialogo,sia che sostengano idee in linea con le mie o in disaccordo(quindi non è una discriminazione politica)...è troppo comodo sparare cannonate(a volte anche calunniate)e nascondersi dietro un ANONIMO!!!Volete dire le vostra?abbiate il coraggio di firmarmi.....e con questo chiudo dicendo che quando c'è in ballo una grande opera,se nessuno fa un passo indietro,non si approda a nulla,come in tutte le cose della vita.