:::::::: REGOLE DI CORRETTEZZA::::::::

Vi prego di evitare di parlare in modo offensivo, blasfemo, accanito o pesante contro persone riconoscibili.
In questo blog sono tutti benvenuti, e tutti possono intervenire in anonimato (ma ricorda che il tuo pc viene identificato), con un nome di fantasia o utilizzando il proprio nome vero. evitate di firmarvi con nomi di altre persone, cosa sleale e di cattivo gusto. buona discussione

ARE YOU NOT ITALIAN? PLEASE CLICK HERE AND LEAVE A MESSAGE -

martedì 10 giugno 2008

115) TAR VENETO : contro tutti, anche contro il buon senso.



Il Tar Veneto si esprime sulla questione dimissioni dei consiglieri, e lo fa mettendo in fila una serie di inesattezze madornali, dando per certo che le dimissioni siano tutte volte a far cadere l'amministrazione:

"è fuori dubbio l’interesse dei consiglieri dimissionari ad impugnare i provvedimenti di surroga (le loro dimissioni erano finalizzate proprio a conseguire lo scioglimento del Consiglio Comunale)"

inesatto, il primo dei consiglieri ha rassegnato le dimissioni (come da verbale consiglio comunale) per motivi di salute.

prosegue:

"che nella specie deve ritenersi realizzata la contestualità delle dimissioni della metà più uno dei consiglieri assegnati"

inesatto, la contestualità non c'è nè temporale (lasso di oltre venti minuti) nè di intenzione (1 si dimette per motivi di salute, 10 a ruota per motivi politici)

"i consiglieri dimissionari si siano presentati allo sportello del protocollo contemporaneamente"

inesatto: 9 dei consiglieri (uno con delega per il decimo) erano in attesa fuori del municipio dalle ore 7,30 ed hanno temporeggiato fino alle 9,30 quando è arrivato ed ha presentato le annunciate dimissioni per motivi di salute il consigliere di Alleanza Nazionale che ha depositato l'atto, ha atteso la propria ricevuta e se ne è andato.

Solo in seguito i 9 mattinieri (due ore di attesa) hanno presentato le loro dimissioni in modo da cumularle con quelle già presentate.

Ecco quindi i fatti: i presupposti sul quale il Tar emette la sua (molto opinabile) sentenza sono inesatti e tutti da verificare, di conseguenza tutto il ragionamento va a cadere.

Non basta: il Tar Veneto con questa sua originale interpretazione dei fatti si schiera contro:

- il Comune di Scorzè
-il Difensore Civico regionale
-il Prefetto di Venezia
-il Ministero dell'Interno
-l'Avvocatura dello Stato

Tutti questi enti si sono infatti dichiarati o costituiti a favore dell'amministrazione comunale.

LA COSA PIU' GRAVE COMUNQUE (sono infatti certo che la sentenza del Tar verrà ribaltata dal Consiglio di Stato) E' CHE BEN 4 GIORNI PRIMA DELLA PUBBLICAZIONE DELLA SENTENZA C'ERA GIA' CHI NE CONOSCEVA ESATTAMENTE L'ESITO, COSA TEORICAMENTE IMPOSSIBILE A CHIUNQUE, A MENO CHE NON CI SIA A MONTE UN "VIZIO" CHE PUO' ESSERE DI DIVERSA NATURA MA COMUNQUE GRAVE E INAMMISSIBILE.

Ora spetta al Consiglio di Stato l'ultima parola.

42 commenti:

Anonimo ha detto...

La rabbia e l'ingordigia di chi ha perso le elezioni nel 2004 senza mai rassegnarsi stanno causando danni e costi per tutti i cittadini di Scorzè.
E' bene che sappiano che questi personaggi mossi da motivi personali costeranno molto in termini di avvocati, di lavori incompiuti e opere non realizzate.

MORGANA ha detto...

MA NON LA SMETTONO MAI? SONO PAVIDI, POCO CREDIBILI E POLITICAMENTE FINITI.
B R U C I A T I ! ! !

Anonimo ha detto...

Ma la Caverzan si candida di nuovo? Ha detto in tivu che ci sta pensando.

Anonimo ha detto...

Per arachesostufo.
Ammettiamo che tu abbia anche ragione, ossia che effettivamente 10 consiglieri si siano dimessi a ruota dopo che 1 aveva rassegnato le sue dimissioni per malattia. In questo caso come puoi procedere? Comunque il consiglio comunale deve cadere perché non più supportato dai numeri, o no? Tra le dimissioni del primo e degli altri 10 non è trascorso un lasso di tempo tale da permettere al consiglio di riconvocarsi per deliberare sulla surroga del primo consigliere dimissionario…
Altrimenti si arriva al paradosso che, come poi si è verificato ed è stato sottolineato dal TAR, i consiglieri rimasti hanno ristabilito la maggioranza….IN MINORANZA, surrogando Scolaro senza numero legale. Per il discorso dei 20 minuti penso sia ridicolo affermare la non contestualità sulla base di tale elemento: a parte il fatto che qualcuno dovrà spiegare perché quel lasso di 20 minuti, lo stesso TAR ha affermato che i minuti trascorsi possono avere origine anche accidentale…
Concludo affermando che le dimissioni protocollate non mi risulta indicassero i motivi delle stesse, senza togliere che i motivi, in ogni caso, non rilevano ai fini della validità dell’atto
Matteo B.

Asburgico ha detto...

E invece non é così.
Il Consiglio di Stato ha più volte affermato, con diverse pronunce, sia che rilevano i motivi delle dimissioni, sia che per "contestualità" si intende anche l'unicità del fascicolo con cui vengono presentate, per cui anche uno scarto di pochi minuti é rilevante.
Questo perché, a detta dello stesso, deve prevalere il principio di continuità del mandato, essendo il consiglio comunale espressione diretta del voto dei cittadini, e deve essere tenuto immune da trappole burocratiche (come il testo unico che prevede il voto per la surroga) o da gesti ignobili come quello messo in scena a scorzé (questo lo aggiungo io ovviamente).
Non a caso, la sentenza del Tar Veneto si guarda bene dal richiamare pronunce del C.d.S., mentre fa riferimento solo ed esclusivamente ad una sua precedente pronuncia.

Anonimo ha detto...

Ma sto Consiglio di Stato entro qnd dovrebbe dare il suo parere? E nel frattempo che si fa? Grazie

Anonimo ha detto...

nel frattempo.... "ti speti"...
Scusate, mi è venuta così...
ella

IVANA SCORZE' ha detto...

la caverzan sta querelando il coordinatore del PD dopo il volantino sulla questione della fascia... ma che li quereli per danni biologici
vergogna sono degli inetti, gente che era lì in consiglio solo per prendere il gettone e per i priopri intetressi, uno per il proprio capèannone, un altro per altri capannoni industriali "che ga da rendere", un altro soprannominato " merdeta seca" ... che delle servitù militari ha fatto un business
bastaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!
fora dai coiombariiiiii
Clara vai avanti per la tua strada , chisso non ti vuole più come sua candidata perchè hai scritto un libro osè? pensa da che pulpito che vien la predica...
fa pulizia intorno a te, ci sei quasi riuscita, è una piovra! ANCHE IL TAR ADESSO !!!! PIZZOLATO INDUSTRIALE BOYSCOUT CHE HA LE NOTIZIE PRIMA DEL SINDACO QUESTA SI' CHE E' MORALE!!! NON PERDIAMO DI VISTA LA MORALE ALTRO CHE LIBRO HARD!!! POLITICA DI MERDA!

Anonimo ha detto...

la sentenza del Tar va rispettata. Malattia o no è da due anni che, per dissidi interni alla maggioranza, il comune è totalmente fermo. Qualcosa di buono è stato fatto ma sui grandi temi del futuro di scorzè, a partire dalla viabilità, nulla ma proprio nulla si è fatto, e non mi si venga a dire che il consiglio ha votato un documento contro il casello di Cappella, ma per favore, ma che valore ha? In queste condizioni, e lo dico da elettore del centrodestra, meglio andare a casa, e preparare una coalizione veramente compatta per le elezioni del 2009, una coalizione che non sia messa insieme con il solo obiettivo di battere Centomo (come era la volta scorsa), ma con un programma e delle idee. Caverzan fuori dai peidi, meglio un candidato giovane, a me ad esempio piacciono, per motivi diversi, proprio l'animatorie di sto bolg, Michieletto, e anche Mestriner. Anche pefchè a sinistra non vedo candidati forti, loro ci proveranno forse con Zugno, ma ha troppo l'atteggiamento da profesorino, e a molti, anche a centrosinistra, proprio per questo non sta simpatico.

Anonimo ha detto...

Matteo B., proprio non capisci di lasciare perdere. Ti fai male!

Consiglio di Stato, V sezione: "La giurisprudenza della Sezione, argomentando dall'art. 141, comma 1, n. 4, D.Lgs. n. 267, già citato, in base al quale il consiglio comunale deve essere sciolto "quando si riduce alla metà più uno dei membri assegnati, non computando a tal fine il Sindaco" ha affermato che, in caso di dimissioni (non contestuali) dei consiglieri comunali, il consiglio comunale può provvedere alla surroga anche con la metà meno uno dei consiglieri"

Il problema non è la surroga; il problema, l'unico, è se le dimmissioni erano contestuali oppure no. Se non sono contestuali, come non lo sono state, il consiglio rimasto in carica surroga. Questo per tutta una serie di motivi riguardanti gli organi elettivi.

Il TAR dice diversamente, ma questa è solo una delle tante cose "strane" che sono successe. Anche perchè il TAR non dice come si potrebbe procedere in caso di dimmissioni non contestuali. Il Consiglio di stato sì e, se noti, dice che ha PIU' volte deciso in quel modo: i consiglieri irmasti surrogano gli altri.

Studia un pochino, altrimenti anche se hai rinunciato a fare l'avvocato, non fai comunque molto onore alla laurea che hai preso.

Ps: studia sui libri e non sulle chiacchiere dei tuoi amici del PD.

Anonimo ha detto...

Anonimo: "Ps: studia sui libri e non sulle chiacchiere dei tuoi amici del PD."

verrò a prendere ripetizioni da te, dai....Non tieni qualche corso, che mi iscrivo?
Matteo

Anonimo ha detto...

Se vuoi li tengo. Però ti consiglierei Sandulli o Virga o Mazzarolli o Casetta sono più alla tua portata e sono economici: con 50 euro te la cavi. Io sono troppo di élite.

Anonimo ha detto...

ah già è vero, sei di èlite, e come tale hai il diritto di pensare al posto degli altri...
vedi cosa ti fa piccolo piccolo e come te tutti quelli che si comportano così? che le dici, ma poi non hai nemmeno la dignità di firmarti che dico con il cognome, con il nome di battesimo... e vai che Scorzè ha bisogno di gente così.
Matteo

massimo ha detto...

Comunque sia le dimissioni non erano contestuali altrimenti il consiglio sarebbe stato sciolto in poche ore come a Mogliano Veneto.
Esistono fior di sentenze sull'approfittare delle dimissioni di un consigliere per tentare il golpe, e tutte salvaguardano giustamente il governo del paese.
Il Tar come spesso accade ha preso un granchio.

Anonimo ha detto...

ma che differenza è che fa se mi firmo matteo, marco, anacleto o vespasiano augusto?
dai, lo spirito del blog è questo, e lo usi anche tu perchè la firma Matteo B non significa nulla.
Quindi sei un'ipocrita ed è tipico di quelli come te che pensano a ciò che è meglio o no per scorzé.
Gastaldo V.

asburgico ha detto...

beh caro Matteo, firmasi Michieletto non é poi grande fatica...l'anonimato rimane comunque vista la quantità di omonimi ;)
Sto scherzando ovviamente.
Comunque, tornando a noi, il Tar Veneto spesso e volentieri fa giurisprudenza a sé, non é un mistero né una novità.
Ciò che ho voluto sottolineare, e continuerò a farlo visto che si finge di non capire, é che l'eventuale scioglimento del Consiglio Comunale non sarà conseguenza necessaria ed inevitabile poiché convalidata dalla Prefettura, dal Ministero o dal Capo dello Stato a fronte di un blocco irrisolvibile.
Il Consiglio Comunale é già ripartito e sta lavorando, per cui l'eventuale scioglimento sarà conseguenza del ricorso, ovvero della volontà dei 5 firmatari, che agiscono sfruttando cavilli burocratici.
Non ragioniamo solo in termini di diritto, perché dovreste sapere che qui non sono in gioco diritti soggettivi, semmai interessi legittimi, che sono ben altra cosa.
Tradotto in termini poveri, si fa accadere una cosa perché la si vuol far accadere, non perché sarebbe accaduta comunque.
Benissimo, però chi la fa accadere dovrà assumersene la responsabilità.
Credo sia chiaro.

Anonimo ha detto...

per tutti i coglioni che si impuntano ancora con la contestualità: il programma del protocollo di Scorzè, come tutti quelli in possesso delle P.A., prevede la possibilità di inserire ora e data anche diversamente da quelle attuali: adesso posso protocollare un documento con la data di ieri a mezzogiorno al numero x, e poi posso protocollare un altro documento al numero x+1 con l'ora di adesso, lasciando intendere oltre 24 ore di distanza tra un documento e l'altro, quando invece si è trattato di pochi secondi. Se le 24 ore sembrano una esagerazione del cavolo, beh, mettiamoci pure 15 minuti di differenza, poi gli altri 7-8 ce li ricaviamo con una telefonata all'addetta al protocollo, così i nostri amichetti possono inserire in uscita quei 6 protocolli farsa i cui oggetti non stanno nè in cielo nè in terra. Altro che TAR e CDS: qua gh voria el giudice penae. Almanco, so sta ostaria, se bevesse, invesse de dire cojonade soeo!!

massimo ha detto...

caro coglione che chiami coglioni gli altri ( togliendo ogni dubbio sulla tua volgarità e onestà intellettuale ) dovresti sapere che la contestualità significa identica volontà, non solo contemporaneità.
testolina di cazzo

Anonimo ha detto...

PERCHE' GLI 11 SE ERANO TUTTI D'ACCORDO NON HANNO PRESENTATO UN DOCUMENTO U N I C O ?????

EVIDENTEMENTE N O N ERANO D'ACCORDO SUL FAR CADERE IL SINDACO.

Anonimo ha detto...

interessante la notizia del protocollo. sei proprio sicuro che sia così? sei proprio sicuro che sia possibile cambiare l'ora e il giorno con quel programma? e sei proprio sicuro che se qualcuno lo facesse non lascerebbe straccia?

Mi piacerebbe molto che qualcuno facesse la denuncia penale, abbiamo tutti diritto alla verità. Quasi quasi chiederei al blogger di passare la segnalazione alla procura della repubblica che identifichi chi ha scritto quelle preziose informazioni, spieghi cosa sa e poi indaghi a fondo. Qui chi ha sbagkliato deve pagare, sia esso sindaco, presidnete del consiglio, capo ufficio tecnico o altro.
però se il programma non si può cambiare, se non c'è stato alcun cambiamento, se i 23 minuti sono passati davvero e se la durata della telefonata è stata di 30 secondi, allora è giusto che chi scrive e sostiene stupidaggini del genere si renda conto di dire cazzate.

coglione ha detto...

Io sono uno dei coglioni.
Se la linea di difesa di questi sinistri è la manomissione del protocollo, stiamo freschi!
Indaghino, indaghino.

Il non coglione di prima sa che i numeri sono progressivi? e sa che tra le dimissioni di scolaro e le altre ci sono anche protocolli che non provengono dai dirigenti ma da altri uffici? c'era una congiura cosmica contro quei poveretti sinistri oppure è che scolaro ha chiesto la ricevuta prima che gli altri dessero le loro dimissioni e era già FUORI DALL'UFFICIO PRIMA CHE ARRIVASSE CENTOMO AL PROTOCOLLO?????
arachesostufo, so stufo davvero!

Anonimo ha detto...

NON DICIAMO STUPIDAGGINI, NESSUN PROGRESSIVO DEL PROTOCOLLO PUO' ESSERE MANOMESSO, E LA COSA E' LOGICA VISTO CHE IL FILE DA' VALIDITA' AD APPALTI, CONCORSI, COMUNICAZIONI CON SCADENZE ETC.
QUI SI VANEGGIA.

Serenissimo ha detto...

Ma perché piuttosto di cavilli non ci occupiamo della cosa più importante?
del fatto, cioè, che Ora Scorzè avrà un Commissario, proprio mentre stanno decidendo la collocazione del Casello (quindi non si contratterà un bel niente), che ora tutto va a puttane, delibere ecc. non se ne faranno più?
Tutto perché dovevano far vedere che erano capaci di far cadere la giunta?
a che scopo?
sperano di aver fatto un servizio alla comunità in questo modo?

Anonimo ha detto...

Bravo Serenissimo, finalmente un discorso sensato, qui tutti si preoccupano di tutto tranne che alla fine ci rimettono gli abitanti di Scorzè.

Leo

Anonimo ha detto...

è la teoria di igino, quella della manomissione del protocollo.
chissà perchè non ha mai fatto denuncia?
si stanno arrampicando sugli specchi!

Anonimo ha detto...

infatti.
Perché non sono state presentate in un unico fascicolo con un solo numero di protocollo?

Anonimo ha detto...

se erano tutti d'accordo, avrebbero anche firmato tutti il ricorso.
Ma quel Barbato primo dei ricorrenti era quello che una volta stava col ccd cdu pupupu?
Cossa voeo daea vita sto qua, nol poe rumegare ea tera sue gombine come che ghe se addice?

Risposta! ha detto...

perché in quell'unico fascicolo non sarebbe rientrata quella di Scolaro, che non voleva dimettersi assieme a tutti gli altri ma per i suoi, gravissimi, motivi.
Allora il gioco non sarebbe venuto...
Che schifo!

Anonimo ha detto...

E QUINDI NON C'E' CONTESTUALITA'.

Anonimo ha detto...

A Mogliano il sindaco Azzolini è stato mandato a casa con un unico documento riportante 11 firme. Questa è contestualità

Anonimo ha detto...

con-test-ualità di cazzo. come la vostra.
per fortuna che c'è il tar... e magari vai a vedere che il cds gli dà pure ragione... cosa andrete in giro a dire poi...

Anonimo ha detto...

fermi tutti ragazzi: ci hanno fottuti!! la contestualità c'è anche se si presentano documenti diversi!! Leggere per credere!!! Cosa diremo adesso??

Anonimo ha detto...

macchè fottuti!

contemporaneità : spazio temporale nel quale (anche con documenti diversi) va espressa la sfiducia.

contestualità: identità di intenzioni ( tutti si dimettono con intenzioni uguali) e contemporaneamente.

Anonimo ha detto...

ma dai Gastaldo....Anacleto, Vespasiano Augusto..... Bastava anche essere un po' meno oroginali...Tipo Giovanni, o Andrea, o Stefano....Non trovi? ;)
Matteo

Anonimo ha detto...

va bene anche Igino?
se commissariano, salta anche la festa dello sport?

Anonimo ha detto...

NON SALTA NIENTE, NE' SINDACO NE' FESTA.

Anonimo ha detto...

basta matteo pensa che ti arriva la querela dal sindaco che hai scritto era cn la fassia!!!

Anonimo ha detto...

Comunque che l'amministrazione cada o non cada si va ad elezioni tra un anno esatto.
La differenza è che se si fa cadere l'amministrazione si bloccherà il paese per 12 mesi e questa è la peggior cosa che possa succedere in un comune.

Anonimo ha detto...

si appunto.
mancano pochi mesi, che bisogno c'era de fare tutto sto casin.
e soite idee de Igino Corleone.

Anonimo ha detto...

"se non riesci a battere il tuo avversario con gli argomenti, allora distruggilo"

politica mafiosa del capro

Anonimo ha detto...

capretta e i suoi fratelli hanno in mente solo il potere, e lo rivogliono ad ogni costo, anche facendo un danno grave ai cittadini

Anonimo ha detto...

Faith not only pleases God but keeps us trusting in God's fatherly care It would be unprofessional for him to accept requests to teach Dogmatic Theology at a professional level in a seminary Here is the verse: "When He opened the fifth seal, I saw under the altar the souls of those who had been slain for the Word of God and for the testimony which they held
If I miss that chance, she's gone Introduce two friends who don't know each other Use your intuition The effects of the mistakes he makes in his ministry does not reflect back in his life alone but it is suffered at an exponential magnitude in the lives of the people he is ministering to

[url=http://www.seahawksnflprostore.com/]Cheap Russell Wilson Jersey[/url]
[url=http://www.broncosauthenticjerseys.com/]Von Miller Jersey[/url]

Do it so that you get to live your purpose, so you can live in joy, so that you care about what is happening around you, so that your children will get to grow up and not live your limitations Again, use your intuitionMobile Manufacturers Forum rejected Professor Challis's call for them to be used on hands-free kits Take an some time with each of your feathered kids and give them the royal treatment

[url=http://texansfootballstore.com/]J.J. Watt Jersey[/url]